• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria, Montella: "Non sono superiore alla squadra". Ferrero 'stuzzica' Zenga

Sampdoria, Montella: "Non sono superiore alla squadra". Ferrero 'stuzzica' Zenga

Il club blucerchiato ha presentato il nuovo allenatore a giornalisti e tifosi


Vincenzo Montella (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

16/11/2015 11:18

SAMPDORIA CONFERENZA STAMPA VINCENZO MONTELLA / GENOVA - Oggi è il giorno della presentazione di Vincenzo Montella come nuovo allenatore della Sampdoria. Calciomercato.it ha seguito in diretta la conferenza stampa sulle ultime news Sampdoria.

FERRERO: "Io sono una persona istintiva e ho capito che Walter Zenga non aveva ambizioni. O le aveva inespresse. E' una buonissima persona e un uomo serio, lo ringrazio. Ma non faceva per me. Incontrai Montella mesi fa ma non volle parlare perché era alla Fiorentina. La clausola non è stata pagata, i Della Valle sono stati generosi e collaborativi. Montella ha scelto la Sampdoria, vuole aiutarmi a renderla grande".

MONTELLA: "Io amo la Sampdoria e l'ho voluta fortemente. La squadra è di ottimo livello. L'entusiasmo, la passione e il coraggio di Ferrero mi hanno portato qui. Conosco bene i tifosi, ci sarà modo di fare un bel percorso insieme. L'amore dei tifosi non mi distrae. Non credo nei moduli ma nei principi di gioco. Grazie a Zenga, che ha lavorato bene. Ripartiremo da lì. Non credo di essere un allenatore superiore a questa squadra. Ho solo voglia di fare bene qui. Ci sono tanti modi per arrivare alla vittoria. Partiamo dai giocatori che abbiamo in rosa. Cassano, per qualità e talento, è un valore aggiunto. Dobbiamo arrivare nella parte sinistra. La classifica è buona? Se fosse così, non sarei qui. Alla Fiorentina auguro il meglio, c'è soddisfazione nel vedere la squadra portare avanti i miei principi. Vanno fatti i complimenti anche a Paulo Sousa, sono felice stia facendo così bene. Con la Fiorentina ho vissuto tre anni stupendi. Contro la Juventus la miglior partita. Eder e Muriel sono davvero forti, li faremo rendere al meglio. Con Viviano abbiamo un gran rapporto, ha pagato il fatto di giocare da tifoso. Ho fatto da Roma a Genova in macchina per ripensare e rivivere i ricordi del mio passato alla Sampdoria. Rinforzi a gennaio? Non ho chiesto nulla perché non conosco la squadra. C'è grande partecipazione da parte mia".

 

Poi, Montella ha parlato a 'Sky': "Non ho fretta, devo crescere e la Sampdoria può aiutarmi a farlo. Il primo derby da allenatore della Samp? Ancora non ci ho pensato. Provo una certa emozione, è passato qualche anno da quando giocavo qui".

 




Commenta con Facebook