• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, con la Champions torna anche Ibrahimovic

Calciomercato Milan, con la Champions torna anche Ibrahimovic

L'attaccante svedese è sotto contratto fino al 2016 con il Paris Saint-Germain


Zlatan Ibrahimovic ©Getty Images
Marco Di Federico

16/11/2015 07:30

CALCIOMERCATO MILAN IBRAHIMOVIC PSG / MILANO - Dopo che già la scorsa estate il Milan presentò un'offerta ufficiale a Zlatan Ibrahimovic, il nome dell'attaccante svedese torna nel radar rossonero per la prossima estate, quando Ibra sarà con ogni probabilità svincolato dal Paris Saint-Germain, con cui è sotto contratto fino al 30 giugno 2016.

In realtà, al Milan pensano a Zlatan tutti i giorni. Perché, dopo i flop degli Shevchenko e Kakà bis, Galliani è convinto che il suo ritorno sarà un grande colpo ed il Milan potrà davvero tornare a competere per lo Scudetto. Vinto l'ultima volta nel 2011, guarda caso quando c'era il nativo di Malmö. Adesso il calciomercato Milan sta mettendo a punto la nuova strategia per riportare a Milanello lo svedese, che il mese scorso ha compiuto 34 anni. A luglio i rossoneri avevano trattato con l'agente Mino Raiola per spalmare su due o tre anni il contratto da 16 milioni di euro di Ibra al Paris Saint-Germain, che dal canto suo chiedeva anche un indennizzo per lasciare partire il suo numero 10. Adesso Galliani potrà parlare solo ed esclusivamente con Ibrahimovic, ma deve garantirgli la Champions League 2016/17: come ricorda oggi il 'Corriere dello Sport', Milano è la città dove il giocatore vorrebbe tornare a vivere con la famiglia, ma non vuole giocare per palcoscenici minori. Altrimenti sarebbe pronto a sbarcare nella MLS. Il terzo posto oggi per avere Ibra domani: è questa la missione del Milan e di  Mihajlovic.




Commenta con Facebook