• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato Serie A, quando il comunicato UFFICIALE è da prendere con le 'molle'

Calciomercato Serie A, quando il comunicato UFFICIALE è da prendere con le 'molle'

Spesso le società negano o confermano trattative che poi vengono clamorosamente ribaltate


Vazquez © Getty Images
Jonathan Terreni

12/11/2015 11:15

MERCATO SERIE A COMUNICATO UFFICIALE / ROMA - Parole da prendere con le 'molle'. Nel magico mondo del calciomercato ormai non ci sono più garanzie, neanche se a parlare sono le stesse società tramite i propri canali ufficiali. L'esperienza ci insegna che molte volte, nonostante l'uscita di un comunicato ufficiale riguardo ad una possibile trattativa o alla cessione-acquisto di un giocatore, la situazione viene poi ribaltata nei fatti. Di fronte agli interessi qualcuno non si crea molti problemi a rimangiarsi le parole.

PALERMO Ultimo in ordine di tempo il comunicato del Palermo su franco Vazquez. I rosanero hanno smentito la cessione del trequartista a gennaio. O meglio, è lo stesso presidente Maurizio Zamparini a dichiarare nella nota che "Franco Vazquez non verrà assolutamente ceduto nel corso della sessione invernale del calciomercato". Attenzione però perché il precedente in casa rosanero c'è. Ad agosto i siciliani smentivano ufficialmente la cessione di Andrea Belotti. Tutti poi sappiamo com'è andata a finire. Vazquez, così come Lazaar, è stato dichiarato incedibile già in estate: per adesso Zamparini, almeno sull'italo-argentino, è stato coerente.

MILAN - Nel pomeriggio del primo settembre arriva l'ufficialità: Biabiany è un nuovo giocatore del Milan. Al Parma 4 milioni più uno di bonus e il cartellino di Zaccardo. Qualche ora dopo salta tutto: "lo scambio di mercato fra Biabiany e Zaccardo è saltato, per la mancata accettazione della nuova destinazione da parte di Zaccardo". Tanto rumore per nulla.

SERIE B - Anche nella Serie B c'è chi ci ripensa. E' il caso del Perugia che nel febbraio scorso smentisce le voci di esonero di Andrea Camplone. Tre mesi dopo il club umbro dà il benservito all'allenatore.

 

 




Commenta con Facebook