• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Palermo ESCLUSIVO Simplicio: "Vazquez, segui Ballardini. Quella volta con Pirlo..."

Palermo ESCLUSIVO Simplicio: "Vazquez, segui Ballardini. Quella volta con Pirlo..."

L'ex centrocampista rosanero invia un suggerimento al trequartista argentino


Fabio Simplicio(Getty Images)
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

12/11/2015 10:55

CALCIOMERCATO PALERMO ESCLUSIVO SIMPLICIO / PALERMO - Il cambio di guida tecnica sta senza dubbio animando la pausa per gli impegni delle Nazionali in casa Palermo. Ballardini subentrato a Iachini prepara la trasferta in casa della Lazio, con la speranza di ripetere nel suo secondo mandato quanto fatto alla prima avventura sulla panchina rosanero. In quella circostanza una delle più grandi intuizioni fu legata a Fabio Simplicio, inventato nella posizione di trequartita e divenuto uno dei trascinatori di quella squadra. Il brasiliano, ai microfoni di Calciomercato.it, commenta cosi il ritorno in panchina del tecnico di Ravenna: "Ricordo molto bene e con affetto Ballardini e il tipo di calcio che riuscì a far giocare a quel Palermo. Personalmente fu bravo a intuire il mio dinamismo nell'aiutare la squadra nella fase di non possesso, ma anche la capacità di andare in rete e risultare efficace in attacco. Cosi nasce la mia trasformazione in trequartista e per me quella alle sue dipendenze fu una stagione ricca di soddisfazioni e importante. Sono convinto che riuscirà a far bene in questo suo ritorno a Palermo".

Della cura Ballardini potrebbe adesso beneficiarne Vazquez... 

"Invito Vazquez a seguire Ballardini e a fidarsi delle sue capacità. Io con lui sono cresciuto tantissimo e sono convinto che anche l'argentino può trarre grande beneficio dai suoi insegnamenti. Ballardini è un tecnico che parla molto con i suoi calciatori e sa farli sentire importanti".

Ma si aspettava un cambio in panchina dopo una vittoria?

"Con Zamparini a Palermo tutto è possibile. Anche Ballardini rischierebbe se dovesse perdere tre partite di fila. I risultati nel calcio sono importanti e in questa stagione il Palermo ha attraversato periodi non semplici. Zamparini però lo conosciamo e sappiamo come è fatto. E' vero, magari la sua gestione degli allenatori può risultare discutibile, però è un presidente che sa anche come caricare un gruppo con le sue visite al campo di allenamento. Ecco questo è un aspetto che devo dire mi manca parecchio".

Come ha visto Gilardino?

"Molto bene devo dire. E' come se il tempo per lui non fosse mai passato. Alberto è un grandissimo giocatore e ricordo ancora il grande apporto che diede a Parma quando la squadra lottava per non retrocedere quell'anno passato insieme. Il suo contributo sarà decisivo per il Palermo".

Ci racconta un aneddoto particolare della sua esperienza con Ballardini?

"Senza dubbio la vittoria interna contro il Milan. Ballardini mi affidò la marcatura di Pirlo, dicendomi chiaramente che mi avrebbe sostituito se gli avessi permesso di rendersi decisivo. In quella partita alla fine vincemmo, limitai il regista rossonero e segnai anche un gol".

Come vede il campionato di quest'anno?

"Dico la verità non ho seguito molto il calcio europeo, ma mi tengo informato anche con qualche amico che ho a Palermo. L'Inter è una seria candidata allo scudetto e per quanto riguarda la Roma molto dipenderà dalla sua capacità di esser continua. Sul Palermo non ho dubbi. I rosanero si salveranno".




Commenta con Facebook