• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Fassone: "Squadra costruita per andare in Champions. Napoli? Potrei tornare"

Inter, Fassone: "Squadra costruita per andare in Champions. Napoli? Potrei tornare"

L'ex direttore generale dell'Inter è tornato a parlare


Marco Fassone ©Getty Images
Martin Sartorio (Twitter: @SartorioMartin)

11/11/2015 14:26

 

SERIE A INTER FASSONE PAROLE LEGA CALCIO/ ROMA - L'ex direttore generale dell'Inter, Marco Fassone, ha parlato della possibilità di candidarsi alla presidenza della Lega Calcio: "Non c'è nulla di concreto - ammette ai microfoni di 'Radio24' - In questo momento non ho ricevuto neanche mezza telefonata da nessuno. La lega calcio dovrebbe muoversi di più, negli ultimi anni è troppo ingessata, deve tornare la locomotiva del #calcio italiano".

SCUDETTO - "L'Inter è stata costruita per andare in Champions League. La squadra che vincerà il campionato sarà certamente una di quelle che sta al momento al vertice".

INTER - Le news Inter positive in questo momento arrivano soprattutto dal reparto difensivo: "E' normale che sia cresciuta in difesa. Abbiamo preso Murillo e Miranda. Migliorare il pacchetto arretrato era la priorità e poi c'è pure un grande Handanovic. Quando fai tantissimi 1-0 vuol dire che la stagione va benissimo. Gli scudetti si vincono così".

MANCINI - "Partecipa tantissimo al calciomercato. Fa parte del team a tutti gli effetti e molti calciatori sono suggeriti da lui. E' un ottimo compagno di viaggio".

TAVECCHIO - "Al di là degli scivoloni di comunicazione, Tavecchio da presidente ha fatto molto bene, ha portato avanti riforme concrete".

IMPORTANZA CHAMPIONS - "Per società come Milan e Inter partecipare alla Champions ha un'incidenza molto importante per i bilanci. Europa League? Negli ultimi anni stiamo migliorando la cultura. Non andiamo più a fare la passeggiata, anche se qualche problema l'abbiamo durante i preliminari e questo influenza molto il ranking".

NAPOLI - "Non è difficile lavorare con De Laurentiis. E' bravissimo e i numeri lo testimoniano. Poi si è sempre appoggiato a direttori molto preparati, anche se è un presidente accentratore. Il Napoli è la sua industria principale ormai. Se lo conosci non è complicato lavorare con lui e nulla esclude che un giorno possa ritornare a lavorare con lui".

MAZZARRI - "Numeri alla mano non ha fatti male. Si sono poi create certe situazioni ambientali, che gli hanno impedito di lavorare come sa. Mancini? Non c'era nessun'altra alternativa a Mazzarri".

THOHIR - "A un presidente come lui bisogna spiegare in maniera molto chiara perché gli si chiede di fare un certo investimento".

ESONERI - "Molto difficile andare in casa Palermo o Sampdoria a valutare i recenti esoneri, per un presidente decisione sempre onerosa".




Commenta con Facebook