• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, TI RICORDI DI... Eliseu? Toccata e fuga biancoceleste

Lazio, TI RICORDI DI... Eliseu? Toccata e fuga biancoceleste

Appena due presenze nella stagione 2009/2010 per l'esterno portoghese. Ora è tornato in patria


Eliseu (Getty Images)
Jonathan Terreni

10/11/2015 11:30

LAZIO TI RICORDI DI ELISEU / ROMA - Ti ricordi di...? Ecco la nuova rubrica di Calciomercato.it sui giocatori passati dal nostro campionato che hanno trovato poi la loro dimensione in altri paesi, rilanciando la propria carriera. In questo episodio: Eliseu.

Era la stagione 2009/2010 e la Lazio restò incantata dalla prestazioni di un 26enne portoghese che in patria prima e con il Malaga poi aveva messo in luce ottimi numeri. Eliseu Pereira dos Santos, meglio conosciuto solo come Eliseu, arriva nella Capitale, sponda biancoceleste, nel luglio 2009 con grandi aspettative. Con il Malaga fu grande protagonista della promozione in Liga due anni prima, collezionando 10 reti in 72 presenze in Spagna. Alla Lazio però, con Ballardini, è stato un oggetto misterioso. Appena due le presenze in biancoceleste entrambe in Europa League e tanti problemi fisici e di adattamento. Appena 98 minuti totali contro Villarreal e Salisburgo poi più nulla. Meglio tornare in terra iberica allora, con il Saragozza che a gennaio lo preleva in prestito con diritto di riscatto prima del ritorno a Malaga nell'estate 2010. 116 presenze fino al 2014 nella sua seconda esperienza con con i biancoazzurri, 9 le reti.

RITORNO A CASA - Nel 2014 il ritorno in patria, al Benfica. Anche la sua posizione in campo è cambiata perché adesso è stato arretrato di qualche metro sulla corsia sinistra: meno estro, più quantità. In questa stagione non ha ancora trovato la via della rete ma la continuità, a 32 anni, ora è quello che più conta.




Commenta con Facebook