• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato Serie A, da Mandorlini a Zenga: panchine a rischio sulla scia di Iachini

Calciomercato Serie A, da Mandorlini a Zenga: panchine a rischio sulla scia di Iachini

L'allenatore di Ascoli Piceno è stato esonerato dal Palermo e sostituito con Ballardini


Walter Zenga (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

10/11/2015 11:07

CALCIOMERCATO SERIE A MANDORLINI ZENGA PANCHINE A RISCHIO ESONERO SULLA SCIA DI IACHINI / ROMA - E' arrivato questa mattina, come un fulmine di calciomercato al ciel sereno, il comunicato del Palermo attraverso cui il presidente rosanero Maurizio Zamparini ha annunciato l'esonero dell'allenatore Beppe Iachini e la sua sostituzione con Davide Ballardini. La decisione è stata presa a sorpresa dopo la vittoria della formazione siciliana per 1 a 0 contro il Chievo Verona nell'ultimo turno di campionato. Ballardini, forte dell'ottimo rapporto personale con Zamparini, porterà a Palermo il suo staff.

Di seguito il comunicato completo del club: "L’U.S. Città di Palermo comunica di aver sollevato, dall’incarico di allenatore della Prima Squadra, il signor Giuseppe Iachini. Al tecnico vanno i più sentiti ringraziamenti da parte del Presidente e della Società per il lavoro svolto ed i traguardi ottenuti nelle ultime due stagioni e l’augurio per il prosieguo della propria carriera. Contestualmente, la Società comunica di aver affidato la guida della Prima Squadra al signor Davide Ballardini. Il tecnico di Ravenna, che nelle ultime stagioni ha guidato dopo il Palermo tra le altre Lazio, Genoa e Bologna, ha firmato fino al 30 giugno 2016. Ballardini verrà presentato nella giornata di oggi. Il luogo ed orario della conferenza stampa li comunicheremo successivamente".

Nel calciomercato Serie A, è tempo di avvicendamenti sulle panchine italiane: da Mandorlini a Zenga, Calciomercato.it vi propone una rassegna delle altre panchine a rischio in Serie A.

 

SAMPDORIA: DAL GIALLO ZENGA AL SOGNO MONTELLA

A tenere banco in Serie A è il rebus panchina in casa Sampdoria: al termine della partita persa in campionato domenica sera contro la Fiorentina, alcuni tifosi blucerchiati hanno chiesto al presidente Massimo Ferrero l'esonero dell'allenatore Walter Zenga, sul cui giudizio pesa l'eliminazione in estate dalla Europa League.

Il 'giallo' sul futuro di Zenga è stato alimentato da un viaggio del tecnico blucerchiato a Dubai. L'allenatore ha immediatamente provato a gettare acqua sul fuoco attraverso il seguente comunicato ufficiale: "L'allenatore dell'U.C. Sampdoria Walter Zenga comunica, attraverso il proprio ufficio stampa, che il suo viaggio personale a Dubai è stato concordato da tempo con il presidente Massimo Ferrero. Pertanto smentisce categoricamente le ricostruzioni emerse nelle ultime ore da parte dei principali media sportivi".

Nelle ultime ore, però, a Genova ha preso piede l'affascinante ipotesi di un ritorno di Vincenzo Montella alla Sampdoria, da allenatore. Il tecnico di Pomigliano d'Arco, ancora legato alla Fiorentina da un contratto, avrebbe già detto sì presidente blucerchiato Massimo Ferrero. Ma resta da convincere la Viola. La Sampdoria cerca un allenatore che punti sui giovani e che giochi col 4-3-3 o 4-3-1-2 (quest'ultimo modulo preferito dai dirigenti blucerchiati) per sfruttare al meglio le caratteristiche di giocatori come Correa, Fernando e Muriel e metterli in mostra così da renderli più appetibili in sede di calciomercato.

 

VERONA: FIDUCIA A MANDORLINI, ADDIO BALLARDINI

Nonostante la sconfitta maturata in casa per due reti a zero contro il Bologna (galvanizzato dal cambio di panchina Rossi-Donadoni) nell'ultimo turno di Serie A, la dirigenza del Verona ha deciso nella giornata di ieri di confermare (per il momento) la fiducia nell'operato del suo allenatore Andrea Mandorlini. Sulla 'testa' del tecnico gialloblu aleggiava da giorni l'ombra di Davide Ballardini, ora nuovo allenatore del Palermo. Mandorlini può quindi dormire sonni tranquilli adesso? Non proprio, perché resta d'attualità in casa Verona l'ipotesi Domenico Di Carlo, il cui nome (che intreccio!) era stato preso in considerazione nelle ultime ore anche dal presidente rosanero Zamparini.

 

LA SITUAZIONE IN PANCHINA DELLE ALTRE DI SERIE A

Detto delle due panchine più a rischio, analizziamo ora la situazione delle altre società di Serie A. Il pareggio casalingo del Milan contro l'Atalanta di sabato scorso ha rimesso in discussione il rapporto tra Sinisa Mihajlovic e Silvio Berlusconi, ma il recente 'filotto' di vittorie del tecnico serbo ha reso più tranquilla la sua posizione in panchina. Nell'ambiente Lazio, dopo il derby perso contro la Roma, c'è chi grida all'esonero di Stefano Pioli, artefice del terzo posto conquistato in campionato lo scorso anno. E' davvero difficile, ad oggi, pensare ad un avvicendamento sulla panchina biancoceleste in tempi brevi anche se aleggia lo spettro di Walter Mazzarri. Più delicata, invece, la situazione dell'allenatore dell'Udinese Stefano Colantuono, al quart'ultimo posto in classifica ad un solo punto dalla zona retrocessione.




Commenta con Facebook