• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: saracinesca Handanovic, Djordjevic immobile

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: saracinesca Handanovic, Djordjevic immobile

Top e Flop della 12a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Samir Handanovic ©Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

09/11/2015 07:30

PAGELLONE SERIE A 12A GIORNATA GERVINHO DJORDJEVIC / ROMA - Questa 12esima giornata non modifica lo scenario in vetta alla classifica della nostra Seria A, con le quattro di testa che vincono tutte. Inter e Roma battono rispettivamente Torino e Lazio: la formazione di Mancini ottiene altri 3 punti per confermarsi grazie anche alle parate di Handanovic, che ancora una volta si conferma come un grande portiere: nel derby di Roma, eccellente le prestazioni di Gervinho e Nainggolan che hanno confezionato il gol del 2-0 e fornito una prova davvero strepitosa. Nella Lazio ci aspettava sicuramente di più da Djordjevic, che ha disputato una prestazione veramente sottotono. Male la Samp che perde due a zero in casa contro la Fiorentina. Da dimenticare in fretta la prova di Soriano. In coda, da evidenziare la sconfitta del Carpi contro il Sassuolo e l'opaca prova di Bianco.

TOP

5.Lazovic (Genoa) – E’ il migliore del Genoa. Sia durante la prima frazione, che nel corso della ripresa, mette la sua firma su questa partita. Una punizione che si stampa sull'incrocio dei pali e il bellissimo assist per Gakpé, rendono la prestazione di Lazovic, una delle piu convicnenti fra la formazione ligure. VOTO 7,5  

4.Blanchard (Frosinone) – Dopo un gol del genere non si può non celebrare un giocatore che sempre più, sta entrando nel cuore dei tifosi ciociari. La rovesciata da terra non lascia scampo all'incolpevole Perin, che può soltanto osservare il pallone cadere in fondo al sacco. Anche sul secondo gol c'è il suo zampino e la marcatura su Pavoletti non è dispiaciuta. VOTO 7,5

3.Nainggolan (Roma) – Con la fascia di capitano, e ancora più carico e come al solito non si risparmia mai. Va anche vicinissimo al gol del raddoppio, ma il suo destro colpisce il palo alla destra di Marchetti. Nella ripresa il lancio per Gervinho vale il 2-0. Solo applausi per lui. VOTO 7,5 

2.Gervinho (Roma) – Corre e sfreccia sulla fascia. Gervinho è a tratti innaturale. Nel derby contro la Lazio, ha creato più di “qualche scompiglio” alla difesa avversaria. In certi casi, ha creato il panico. La rete che ha chiuso l'incontro è davvero bella, non tanto per l'esecuzione, ma per la corsa che lo accompagna al tocco decisivo. VOTO 8

1.Handanovic (Inter) – Anche nella scorsa settimana, il super portiere dell'Inter aveva vinto la nostra speciale classifica. Dopo le parate nel match contro la Roma, Handanovic questa volta si è superato contro i giocatori del Torino. Impossibile segnargli, lui para tutto. Reattivo come un brevilineo, stavolta si supera sulle conclusioni di Quaglierella e Belotti. Non sbaglia mai un'uscita e incute sicurezza a tutta la squadra. VOTO 8,5


FLOP


5.Bianco (Carpi) – La squadra ha cercato di giocare la gara impostandola sul piano dell’aggressività e dell'intensità. A lui mancano entrambi gli aspetti. Non riesce mai a far sentire la sua presenza nella zona nevralgica nello scacchiere tattico. VOTO 4,5 

4.Lazaar (Palermo) – Il Palermo vince e ciò nonostante, lui riesce a beccarsi i fischi del Barbera. Non garantisce sicurezza né in fase difensiva, né quando prova ad accelerare. Iachini capisce il momento e lo sostituisce. Testardo. VOTO 4,5

3.Soriano (Sampdoria) – Tanti errori in fase di impostazione non sono accettabili da un giocatore tecnico come il blucerchiato. Pochissimi gli inserimenti fra le linee, non riesce mai a contrastare i giocatori del centrocampo Viola. VOTO 4,5 

2.De Maio (Genoa) – Da un giocatore esperto come lui, non ci aspetteremo mai certi tipi di errori. Gravissimo l’errore che commette al 36’ minuto quando, facendosi saltare con facilità da Dionisi, commette un fallo nettissimo al limite dell’area e si fa espellere per doppia ammonizione. Troppo ingenuo. VOTO 4,5 

1.Djordjevic (Lazio) – Nel derby perso contro la Roma sono molteplici i motivi della sconfitta, ma l'apporto dell'attaccante serbo è stato praticamente pari allo zero. Marcato benissimo dagli avversari, ci aspettava almeno più movimento, o sponde per i compagni posti sulle corsie esterne. Assente non giustificato. VOTO 4,5




Commenta con Facebook