• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Figc, Avvocato Bongiorno: "Tavecchio vittima di una trappola. La Juventus? Prima di accettare..."

Figc, Avvocato Bongiorno: "Tavecchio vittima di una trappola. La Juventus? Prima di accettare..."

Il celebre Avvocato ha difeso in passato personaggi come Andreotti e Sollecito


Carlo Tavecchio ©Getty Images
Marco Di Federico

07/11/2015 10:10

TAVECCHIO BONGIORNO GIACOMINI / ROMA - Carlo Tavecchio ha scelto Giulia Bongiorno per difendere la sua immagine dopo le ultime bufere che lo stanno toccando da vicino. L'Avvocato ne ha parlato oggi in un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport'. "In passato il presi­dente ha avuto delle uscite infelici, per cui ha su­bito un massacro mediatico. Ma oggi stiamo parlando di una cosa ben diversa. - le sue parole - Tavecchio è vittima di una trappola tesagli da questo Massimiliano Giacomini, che agisce da agente provocatore. Proprio come quei poliziotti che hanno il compito di provocare un sospettato, spingendolo a commettere un reato. La registrazione è stata rea­lizzata all'insaputa di Tavecchio e, secondo noi, manipolata. Poi passata ad un giornale, non si sa come non si sa da chi, a distanza di mesi. Oltre­ tutto, ci risultano 41 minuti di conversazione, mentre noi ne abbiamo potuti ascoltare solo 47 secondi, lavorati ad arte. Dove sono finite le altre parole di Tavecchio, che avrebbero dato tutt’altro senso alla registrazione? Che il presidente sia stato vittima di un trabocchetto mi pare evidente".

EBREI ED OMOSESSUALI - "Il termine 'ebreaccio' è detto in modo scherzoso, il presidente lo ha chiarito. E lo stesso immediatamente dice di 'non avere nulla contro gli ebrei'. Eppure, estrapolando il termine dal contesto e approfittando dei precedenti, si fa ap­parire Tavecchio come un antisemita. Ma è esat­tamente il contrario".

MANDANTI - "Se avessimo già questa informazione, avremmo fatto nomi e cognomi. Ripeto, dobbiamo ancora svolgere le indagini difensive. Non so ancora se sia stato un fatto isolato del Giacomini o se faccia parte di un disegno più ampio. Certo, la distanza temporale che passa dalla registrazione, carpita ribadisco, alla sua pubblicazione, peraltro solo una parte, lascia molto perplessi".

JUVENTUS - "Faccio parte del Consiglio d'amministrazione della Juventus, ma questo è un caso specifico che non la coinvolge. E poi prima di accettare ho informa­to il presidente Agnelli, che ovviamente non ha avuto nulla da eccepire".




Commenta con Facebook