• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Moto GP, Rossi: "Meglio che non parlo!". Marquez: "Ripeterei tutto". E Lorenzo si scusa!

Moto GP, Rossi: "Meglio che non parlo!". Marquez: "Ripeterei tutto". E Lorenzo si scusa!

Le parole dei protagonisti in vista del gran premio di Valencia


Rossi, Lorenzo e Marquez (Getty Images)

06/11/2015 07:50

MOTO GP DICHIARAZIONI VALENTINO ROSSI MARC MARQUEZ E JORGE LORENZO / VALENCIA (Spagna) - In vista del Gran Premio di Valencia, decisivo ai fini della vittoria del titolo mondiale, i tre motociclisti del momento - Valentino Rossi, Marc Marquez  e Jorge Lorenzo - hanno parlato in conferenza stampa del contatto Rossi-Marquez a Sepang e non solo.

Valentino Rossi: "Avrei voluto giocarmela alla pari con Jorge Lorenzo. Più che arrabbiato sono deluso. Così mi viene tolta la possibilità di giocarmela: mi deprime molto. Ho solo un rimpianto: essere andato largo alla curva 14, non aver percorso la mia traiettoria normale. Del resto non possiamo parlare ed è meglio non farlo. Ognuno deve fare la sua gara. Il resto dipenderà da me, da quanto sarò veloce e forte a recuperare. Continuerò a correre anche nel 2016, ho già un contratto e non ho intenzione di smettere. Realisticamente questo episodio non cambia nulla. L'intenzione di Lorenzo di intervenire nel giudizio del TAS? Sono rimasto sorpreso. Se merita il titolo? Chiedetelo a lui".

Marc Marquez: "Ho la stessa opinione di allora, lo ripeterei, ma ora non posso parlare, me lo impediscono. Dopo la gara faremo vedere la telemetria, il mio unico rimpianto a Sepang è di non avere finito la gara, io sono uno che ci prova sempre. Se mi troverò a lottare con il mio compagno, con Jorge o Valentino, non mi tirerò indietro, andrò a caccia del risultato migliore. Spero un giorno di confrontarmi con Valentino. Non mi aspetto le sue scuse, ma lo capisco completamente. Si gioca il Mondiale, lotta con Jorge, io non voglio stare in mezzo a loro".

Jorge Lorenzo: "Non capisco perché mi chiediate che cosa farò nel 2016: ho un altro anno di contratto, vorrei rimanere con la Yamaha a vita. Come in un matrimonio, ci può essere un periodo di crisi, ma io sono felice qui. Per Rossi diventa più difficile partendo dall’ultima posizione, ma questo non cambia il mio approccio. Chiedo scusa per il gesto fatto sul podio a Rossi (il pollice verso quando Valentino era salito sul podio, n.d.r.): mi spiace, ho sbagliato, è stato un brutto esempio per i tanti appassionati".

 

S.D.




Commenta con Facebook