• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LECH POZNAN-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI LECH POZNAN-FIORENTINA

Ilicic trascina la Viola, ma Rossi ancora non c'è. Bene Linetty per il Lech


Blaszczykowski in azione ©Getty Images
Lorenzo Bettoni

05/11/2015 23:02

ECCO LE PAGELLE DI LECH POZNAN-FIORENTINA

 

LECH POZNAN

Buric 6 – Può solo guardare la punizione di Ilicic che muore all’incrocio dei pali.

Kedziora 6 - Molto aiutato dai ripieghi di Formella, gioca un match attento.

Dudka 5,5 - A volte è troppo lento e fatica nel tenere a bada Rossi, come quando causa la punizione che porta la viola al vantaggio.

Kaminski 6 - Forte fisicamente e non molto veloce, come il suo compagno di reparto. Commette comunque poche ingenuità.

Kadar 6,5 - Molto aggressivo su Blaszczykowski, non lascia spazio per le progressioni dell’ex Dortmund.

Tetteh 5,5 - A volte gira a vuoto, non sempre riesce a dare sostanza al centrocampo dei padroni di casa. Dal 62’ Thomalla 5,5 – Si nota poco.

Tralka 6,5 - Qualche buon cambio gioco ed una discreta costante. Il capitano è tra i migliori.

Formella 6 - Ha una buona occasione nel primo tempo, ma svirgola da dentro l’area. Incrocia spesso Bernardeschi sull’out di destra. Come l’esterno Viola si sacrifica molto, infatti regge per un’ora. Dal 60’ Lovrencsics 6 - Ha la più grande occasione da gol poco prima dell’80’. La sua conclusione esce di un niente.

Linetty 6,5 - Gioca per la squadra e dà profondità: è probabilmente il giocatore con più tecnica tra i padroni di casa. Ingenuo nel prendersi un giallo nel primo tempo che lo costringe a saltare il prossimo impegno internazionale dei suoi.

Pawloski 6 - Il suo tentativo al limite al 9’ esce di un niente. Ci riprova dopo la mezz’ora con la palla che stavolta finisce lontana dalla porta di Sepe. Si applica in entrambe le fasi.

Hamalainen 5,5 - Giocate buone che si alternano ad errori elementari. Calcia solo una volta e la spara altissima. Esce tra gli applausi, meritati per l’impegno. Dal 77’ Gajos s.v.

All. Urban 6 – Dopo aver sorpreso i viola al Franchi ci riprova con una prestazione di sostanza. Viene punito da Ilicic, ma i suoi non hanno sfigurato.

 

FIORENTINA

Sepe 6 – Nel primo tempo blocca un paio di palloni velenosi. Ringrazia il cielo dopo che le conclusioni di Pawloski e Lovrencsics escono a lato.

Tomovic 7 - Forse il migliore dei tre viola dietro, sempre attento in chiusura e veloce nel correre all’indietro per recuperare gli inserimenti avversari. Positivo.

Rodriguez 6 - A volte sembra un po’ passivo, ma non concede grosse cose ai polacchi.

Astori 6 - Falloso ma comunque efficace.

Blaszczykowski 6 - Partita gagliarda, si sacrifica molto. Applaudito anche dagli ospiti alla sua uscita dal campo. Dal 62’ Marcos Alonso 6 – Un paio di buone diagonali.

Vecino 6,5 - Nel primo tempo sparisce un po’ di fronte all’aggressività della mediana di casa, cresce nella ripresa.

Suarez 6 - Dopo aver segnato la prima rete in campionato domenica scorsa non dà nell’occhio ma non fa nemmeno danni. Dal 79’ Badelj s.v.

Bernardeschi 6 - Chiamato a chiudere più che a proporsi in avanti, si avventura in un dribbling rischioso nel primo tempo, da dentro la propria area. Rischia il giallo, e anche qualcosa di più, proprio al termine del primo tempo quando salta con un gomito troppo largo, abbattendo un avversario.

Mati Fernandez 7 - Calcia di prima intenzione poco dopo il 20’ sfiorando la rete, manda in porta Ilicic per la rete del 2-0.

Ilicic 7,5 - Dopo un primo tempo passato a trotterellare e fatto di parecchi errori di misura, schianta alle spalle di Buric una punizione allucinante, mentre nella ripresa supera Buric con uno splendido pallonetto. Che gli vuoi dire?

Rossi 5,5 - Prima della mezz’ora strozza troppo il mancino dopo un bel dribbling. Dà sempre l’impressione di poter far scattare la scintilla ma manca sempre la giocata giusta, soprattutto quando cerca la porta. Alti e bassi. Dal 63’ Kalinic 6 – Cerca il gol con uno spunto quanto il risultato è già in ghiaccio.

All. Paulo Sousa 7 - Decide di giocarsela con un attacco soft, senza Kalinic né Babacar dall’inizio, ma con Rossi e Ilicic. Fortunatamente quest’ultimo gli risolve la gara perché per il resto della partita la Fiorentina (come i suoi avversari) fatica a creare qualcosa. Torna secondo in classifica ed avvicina la qualificazione.

Arbitro: Halis Özkahya 6 - Tenero su un paio di gomiti larghi, uno è quello di Bernardeschi. La partita è facile da gestire e lui non fa nulla per complicarsi la vita.

 

TABELLINO

LECH POZNAN-FIORENTINA 0-2

LECH POZNAŃ (4-2-3-1) Buric; Kedziora, Dudka, Kaminski, Kadar; Tetteh (dal 62’ Thomalla), Tralka; Formella (dal 60’ Lovrencsics), Linetty, Pawloski; Hamalainen (dal 77’ Gajos). A disp. Gostomski, Ceesay, Atajuuri, Douglas. All. Urban.

FIORENTINA (3-4-1-2) Sepe; Tomovic, Rodriguez, Astori; Blaszczykowski (dal 62’ Marcos Alonso), Vecino, Suarez (dal 79’ Badelj), Bernardeschi; Mati Fernandez; Ilicic, Rossi (dal 63’ Kalinic). A disp. Tatarusanu, Roncaglia, Borja Valero, Babacar. All Paulo Sousa

Arbitro: Özkahya (Turchia)

Marcatori: 42’ Ilicic (F), 83’ Ilicic (F)

Ammoniti: 27’ Linetty (L)

Espulsi:




Commenta con Facebook