• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > InstaCM.IT > FOTO CM.IT - Calcio, da 'San Siro' la presentazione di 'Football Manager 2016'

FOTO CM.IT - Calcio, da 'San Siro' la presentazione di 'Football Manager 2016'

Presenti il giornalista Di Marzio, l'agente Pastorello e l'Ad del Sassuolo Carnevali


Presentazione Football Manager 2016 (Calciomercato.it)
dall'inviato Andrea Della Sala

05/11/2015 16:35

FOTO CM.IT PRESENTAZIONE FOOTBALL MANAGER 2016 / MILANO - Allenatori scatenatevi. Alla presentazione ufficiale dell'edizione 2016 del famoso gioco manageriale per pc, 'Football Manager', è presente anche Calciomercato.it con i suoi inviati. Ad introdurre in gioco il giornalista Gianluca Di Marzio, l'agente di giocatori Federico Pastorello e l'amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali. "Questo gioco ha ormai poco di virtuale - esordisce Di Marzio -. Si può realizzare il sogno di guidare la propria squadra. Mio padre ha fatto l’allenatore e io tramite il gioco spero di vincere gli scudetti e i trofei che lui non ha conquistato. Mi piace prendere le squadre che ha guidato mio padre, addirittura mi faccio le conferenze stampa nella testa e sto male se sono in discussione".

Pastorello entra poi nelle dinamiche dei trasferimenti: "Il rapporto che lega giocatore a società è una parte importante. Dobbiamo cercare di accontentare gli atleti, ma rispettando i club. Noi cerchiamo di fare il meglio per i nostri assistiti, ma dobbiamo sempre venire incontro a entrambe le parti. Una trattativa che lascia una delle parti scontenta, poi nel futuro può essere controproducente. Ad esempio, nel passaggio di Lichtsteiner dalla Lazio alla Juventus, il tema del contratto era solo il 10% della trattativa visto che il giocatore voleva cambiare. Il problema erano i rapporti tra le due società. Lotito e Agnelli non si parlavano praticamente ed è stato complicato. Handanovic-Inter: stiamo discutendo da mesi su piccoli dettagli che magari sono il 5% del totale”

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI




Commenta con Facebook