• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-BAYER LEVERKUSEN

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-BAYER LEVERKUSEN

Salah è inarrestabile, Digne pigro. Bellarabi la cambia, Wendell passa serata da mal di testa


Mohamed Salah ©Getty Images
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

04/11/2015 22:46

ECCO LE PAGELLE DI ROMA-BAYER LEVERKUSEN

 

ROMA

Szczesny 6 – D’improvviso la difesa della Roma entra in trance e lui si ritrova in pochi minuti a dover subire due gol. Incolpevole.

Florenzi 5,5 – Spinge come un ossesso su quella fascia e dà costantemente il raddoppio a Salah. Nella ripresa accusa il ritorno del Bayer. Sul gol di Hernandez è lui a tenerlo in gioco non salendo con i tempi giusti. Dal 56’ Maicon 5,5 – Appena entrato pasticcia a pochi metri da Szczesny e per poco non costringe la Roma a subire l'incredibile 3-2. Per un problema muscolare è costretto a lasciare il campo anzitempo. Dal 76’ Torosidis s.v.

Manolas 7 – Gioca un buon match. Nel secondo tempo, sul risultato di 2-2, salva la Roma dal gol di Bellarabi con un grandissimo recupero. Imprenscidibile.

Rudiger 5 – Gioca un ottimo primo tempo in cui è praticamente perfetto. Nella ripresa, invece, si fa trovare fuori posizione sulla rete di Hernandez e commette diverse sbavature.

Digne 5 – Tra i meno positivi dei suoi. Non riesce ad avere la meglio di Donati e in fase offensiva si fa vedere poco. Nell’azione del gol di Mehmedi dorme su quella fascia e si fa sorprendere alle spalle da Kampl. Con l’ingresso di Bellarabi ci capisce poco o nulla su quell’out.

Pjanic 6,5 – In teoria dovrebbe essere il faro del gioco della Roma, ma questa sera si fa vedere poco. Non commette sbavature, ma non offre la solita prova sopra le righe. Riscatta una gara poco brillante con il gol vittoria su rigore nel finale.

De Rossi 6 – Arretra il proprio raggio d’azione per prendersi palla dai difensori e smistarla in avanti. Quando ce n’è bisogno si piazza davanti alla difesa per fare da schermo. Ottimo primo tempo, ripresa con qualche sbavatura di troppo.

Nainggolan 7 – Come un mastino azzanna le caviglie avversarie e ruba un’infinità di palloni.  Poco prima della mezz'ora con una grandiosa intuizione mette Dzeko davanti alla porta di Leno per la rete del 2-0. Leone.

Salah 7,5 – Dopo un paio di minuti scatta sul filo del fuorigioco e sorprende i difensori tedeschi alle spalle, realizzando il gol che porta in vantaggio i giallorossi. Per tutto il match è una spina nel fianco delle aspirine, anche se pecca in due ripartenze che avrebbero potuto chiudere l'incontro nei primi quarantacinque minuti. Con la sua velocità e il suo dribbling fulminante mette letteralmente in crisi Wendell. Sul crepuscolo del match regala alla Roma un penalty e la superiorità numerica. Decisivi.

Dzeko 7 – Pronti via e disegna l’assist perfetto per il gol di Salah con un’apertura da PlayStation. Si muove con i tempi giusti e appare in gran forma. Poco prima della mezz'ora, messo davanti alla porta da Nainggolan, insacca il 2-0. Purtroppo per la Roma, poco dopo si divora il 3-0 a tu per tu con Leno. Nella ripresa cala fisicamente, ma cerca comunque di rendersi utile alla causa giallorossa.

Gervinho 5,5 – Si limita a svolgere il compitino, meno appariscente rispetto ai compagni di reparto da quel lato viene ben tenuto da Donati. Dal 68’ Iturbe 5,5 – Non si fa vedere molto e non riesce a dare una svolta al match. Prestazione insufficiente.

 

All. Garcia 6,5 – I giallorossi partono fortissimo e mettono subito le cose in chiaro. I capitolini mettono sotto i tedeschi e con un Salah stratosferico fanno a fette la modesta difesa del Bayer Leverkusen. I ragazzi di Garcia tengono il pressing alto recuperando un’infinità di palloni e ripartendo sempre con grande velocità. Secondo tempo, invece, da horror per la retroguardia della lupa che in pochi minuti si fa rimontare dalle aspirine. Fortunatamente lo straordinario attacco dei giallorossi riesce a trovare nuovamente la via del gol.  Roma bella a metà in tutti i sensi.

 

BAYER LEVERKUSEN

Leno 6 – Si ritrova dopo un paio di minuti Salah a tu per tu che calcia, lui la devia, ma non riesce a toglierla dallo specchio di porta. Poco prima della mezz'ora si ritrova faccia a faccia anche con Dzeko e anche in questo caso non può fare di più. La difesa davanti a lui è un vero colabrodo. Nel secondo tempo per poco intercetta il rigore a Pjanic, ma non riesce ad evitare il gol.

Donati 6,5 – Tra i più positivi dei suoi, tiene abbastanza bene Gervinho e in fase propositiva riesce ad avere la meglio di Digne in un paio di circostanze.

Tah 5 – Nell’occasione del vantaggio della Roma, nello scalare, si trova lui da quel lato, ma non riesce a tenere Salah in velocità. Prestazione grigia.

Papadopoulos 5 – Ci capisce poco o nulla sui veloci attaccanti della Roma. Sul gol di Dzeko esce inspiegabilmente dai blocchi lasciando una voragine centrale dove il bosniaco s’infila.

Wendell 4,5Si fa pescare fuori posizione nell’azione della rete di Salah. Di solito è un terzino di grande spinta, ma quest’oggi è costretto a restare molto basso. L’attaccante egiziano gli fa capire davvero poco, lo ubriaca di finte e lo mette sempre al tappeto.

Mehmedi 7 – Mette in difficoltà Pjanic da quel lato. Ad inizio ripresa realizza la rete del 1-2 che riapre il match. Buona la sua gara. Dall’88’ Brandt s.v.

Toprak 5 – Non riesce a fare filtro a centrocampo e soffre maledettamente Nainggolan. Nel secondo tempo concede il penalty alla Roma e si fa espellere, serata da dimenticare per lui.

Kampl 6,5 – Nell’azione del gol di Mehmedi s’inserisce con i tempi giusti alle spalle della difesa giallorossa e mette un pallone al bacio per il compagno. Infaticabile in mezzo al campo, è uno dei pochi a salvarsi anche nei disastrosi quarantacinque minuti del Bayer.

Calhanoglu 6 – Nel primo tempo cerca di dare una mano a Wendell nel tenere il velocissimo Salah con scarso successo. Nella ripresa, invece, pensa solo ad attaccare strappando così la sufficienza.

Kiessling 5 – Dovrebbe dare fantasia all’attacco dei tedeschi, ma la sua verve finisce per spegnersi sempre sulla difesa della Roma. Ad inizio ripresa Schmidt decide giustamente di sostituirlo. Dal 45’ Bellarabi 7 – Dopo il suo ingresso la partita cambia completamente. Con la sua velocità mette in crisi Digne e crea numerosi grattacapi alla difesa giallorossa. Lascia il terreno di gioco per un problema fisico. Dal 73’ Kramer s.v.

Hernandez 6,5 – Passa il primo tempo a sonnecchiare tra i centrali della Roma. Nella ripresa, invece, la musica cambia e lui con un guizzo trova la rete del 2-2.

All. Schmidt 5,5 – La difesa delle aspirine si dimostra per l’ennesima volta eccessivamente fragile. Dopo poco meno di mezz'ora è già sotto 2-0. Pessima l’idea di tenere la linea della retroguardia così alta. Meglio nella ripresa dove con l’ingresso del veloce Bellarabi, sulla fascia destra la musica cambia e le aspirine riescono addirittura a riagguantare la Roma. La difesa eccessivamente penetrabile, tuttavia, permette ai giallorossi di strappare la vittoria. Esce comuque a testa, ma ora la qualificazione si fa dura.

 

Arbitro Karasev 5 – Direzione di gara non esaltante. La rete di Mehmedi che riapre il match sembra viziata da un’irregolarità, la palla toccata da Bellarabi, infatti, sembra aver varcato la linea laterale. Al 62’ proteste Roma per un affossamento in area ai danni di Dzeko e Rudiger, poteva starci il penalty. Giusto, infine il rigore concesso ai giallorossi e l'espulsione di Toprak.

 

TABELLINO

ROMA-BAYER LEVERKUSEN 3-2

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi (dal 56’ Maicon) (dal 76’ Torosidis), Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho (dal 68’ Iturbe). A disp.: Castan, Iago, Vainqueur, De Sanctis. All. Garcia.

Bayer Leverkusen (4-4-2): Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Mehmedi (dall’88’ Brandt), Toprak, Kampl, Calhanoglu; Kiessling (dal 45’ Bellarabi) (dal 73’ Kramer), Hernandez. A disp.: Silva, Boenisch, Kresic, Yurchenko. All. Schmidt

Arbitro: Sergei Karasev (Russia)

Marcatori: 2’ Salah (R), 29’ Dzeko (R), 46’ Mehmedi (B), 51’ Hernandez (B), 80’ Pjanic (R)

Ammoniti: 61’ Papadopoulos (B), 91’ Torosidis (R), 94’ Szczesny (R)

Espulsi: 79’ Toprak (B)




Commenta con Facebook