• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Bayer Leverkusen, Juan: "Roma da scudetto. Alisson e Gerson..."

Roma-Bayer Leverkusen, Juan: "Roma da scudetto. Alisson e Gerson..."

Il difensore brasiliano ha vestito le maglie di entrambe le squadre


Juan con la maglia della Roma (Getty Images)

04/11/2015 17:23

ROMA JUAN BAYER LEVERKUSEN / ROMA - Stasera la Roma incrocerà il Bayer Leverkusen nella decisiva sfida di Champions League. Juan, ex difensore di entrambe le squadra, si è soffermato sull'incrocio dell''Olimpico': "La Roma è molto forte, seguo sempre i giallorossi. La squadra ha personalità, quando posso la seguo in tv, credo possa vincere lo scudetto - ha dichiarato il brasiliano a 'Centro Suono Sport' - Stasera, nonostante ricordi con affetto Leverkusen, una società seria e molto organizzata, tiferò Roma in Champions perché lo ripeto: mi è rimasta nel cuore, possiamo vincere e passare il turno".

PARENTESI GIALLOROSSA - "Quando ho lasciato il Leverkusen volevo fare un'esperienza nuova, volevo anche vedere se il mio livello era quello del calcio italiano. Quando ho avuto l'opportunità di venire a Roma, non ci ho pensato due volte, è una squadra che ha grande tradizione con i brasiliani, una città bellissima. Mi è rimasto tutto, della squadra, della società, della città, degli amici, sono stati bellissimi anni qui nella Capitale. Ogni momento in giallorosso è stato bello, sia quelli brutti. Qualche volta mi sento con Pizarro e Perrotta. La Roma di Spalletti in Champions? Forse avremmo potuto fare di più, ma abbiamo incontrato squadre fortissime. Arrivammo agli ottavi di finale contro il Manchester, furono partite difficili. In campionato abbiamo perso punti contro le piccole squadre, soprattutto in casa. Ma quello che ricordo con assoluto dispiacere è l'anno di Ranieri, lì eravamo davanti a quattro giornate dalla fine, dovevamo vincere lo scudetto, fu un peccato perderlo in quel modo".

CASTAN E DERBY - "Mi è dispiaciuto tanto per quello che gli è successo, dopo un primo anno così e così, ha giocato un campionato straordinario. Mi fa piacere che Castan abbia superato questo brutto problema alla testa, è un ragazzo che ha grande personalità e spero possa tornare a giocare con continuità. Il derby? Il primo che giocai ero tranquillo perché non capivo cosa significasse, poi una tensione incredibile. Ne ho giocati tanti, ne ho vinti di più rispetto a quelli persi".

ALISSON E GERSON - "Alisson mi ha chiesto spesso in queste settimane della città. E' fortissimo, spero venga a Roma così gli potrò affittare casa mia. Gerson, nonostante la giovane età, è molto forte, credo possa far bene nella Capitale perché ha la personalità".

G.M.




Commenta con Facebook