• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS - Verratti fa volare il Psg, male Bianchi. Tevez eroe dei due mondi

ITALIANS - Verratti fa volare il Psg, male Bianchi. Tevez eroe dei due mondi

Le pagelle dei giocatori italiani all'estero e i top/flop degli ex stranieri della Serie A


Carlos Tevez (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

03/11/2015 17:00

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI ITALIANI ESTERO EX STRANIERI SERIE A / ROMA - Calciomercato.it vi offre l'appuntamento settimanale con Italiansle pagelle dei giocatori italiani all'estero e i top ed i flop degli stranieri che hanno militano in passato nella nostra Serie A. Questa settimana spazio a Pellè che fa volare il Southampton e a Verratti che lancia il Psg entrando nella ripresa. Tevez vince al Boca Juniors mentre Giovinco delude nei play-off della Mls.

 

ITALIANS - LE PAGELLE DEI GIOCATORI ITALIANI ALL'ESTERO


FABIO BORINI (Sunderland): infortunato.

MATTEO DARMIAN (Manchester United): 5 - Non è il solito Darmian quello visto in azione contro il Crystal Palace. Sulla fascia destra soffre le avanzate di Zaha e rimedia un cartellino giallo. Viene sostituito al 66'. 

ANGELO OGBONNA (West Ham): in panchina nella partita contro il Watford.

VITO MANNONE (Sunderland): in panchina nella partita contro l'Everton.

GRAZIANO PELLE' (Southampton): 7 - Punto di riferimento per Ronald Koeman. Nel 2-0 del suo Southampton al Bournemouth propizia l'azione dell'1-0 e segna di testa il raddoppio. Fa salire la squadra, gioca di sponda e sa sempre cosa fare con il pallone. Imprescindibile per i 'Saints'.

ALESSANDRO DIAMANTI (Watford): in panchina nella partita contro il West Ham.

FEDERICO MACHEDA (Cardiff City): non convocato.

GABRIELE ANGELLA (Qpr): non convocato.

MARCO SILVESTRI (Leeds United): 5 - Poco reattivo in occasione dei due gol del Blackburn, non viene impegnato in tante occasioni ma non è la sua partita e si vede. La difesa non lo aiuta.

MIRCO ANTENUCCI (Leeds United): 5,5 - Mezzo voto in più per essersi reso protagonista di uno dei pochi squilli offensivi del Leeds. Per il resto anche lui affonda nel grigiore generale.

GIUSEPPE BELLUSCI (Leeds United): in panchina nella partita contro il Blackburn.

TOMMASO BIANCHI (Leeds United): non convocato.

FRANCESCO PISANO (Bolton): s.v.

FERNANDO FORESTIERI (Sheffield Wednesday): 6,5 - Quarto gol in campionato per l'italo-argentino che decide la sfida tra il suo Sheffield ed il Nottingham Forest con un guizzo da fuori area. 

MICHAEL AGAZZI (Middlesbrough): non convocato.

DIEGO FABBRINI (Middlesbrough): 6 - Partita positiva ma senza particolari acuti per il fantasista italiano che è solamente comparsa nel 3-0 della sua squadra al Charlton.

MARCO VERRATTI (Psg): 7 - Entra dalla panchina e cambia la partita, fino a quel punto bloccata. Lancia in maniera illuminante Lucas nello spazio, avviando l'azione del gol decisivo. Cambia il ritmo del Psg. 

THIAGO MOTTA (Psg): 5,5 - Entra al posto di Stambouli e si piazza vertice basso del centrocampo. E' una partita difficile e lui risulta un po' troppo compassato.

SALVATORE SIRIGU (Psg): in panchina nella partita contro il Rennes.

ANDREA RAGGI (Monaco): 6 - Partita non troppo complicata quella con l'Angers, che dalle sue parti si fa vedere poco. Lui tiene bene la difesa, anche se a volte pecca in concentrazione.

STEPHAN EL SHAARAWY (Monaco): 6 - Considerato il talento può e deve fare di più, ma il 'Faraone' è finalmente sufficiente. Qualche buona sortita sulla fascia che semina il panico. Sfiora il gol del 2-0.

PAOLO DE CEGLIE (Marsiglia): in panchina nella partita contro il Nantes.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen): 5 - Poco convincente. Si fa vede in occasione di qualche sortita offensiva ma in fase di non possesso è stranamente svagato e affonda insieme al suo Bayer.

LUCA CALDIROLA (Darmstadt): 5 - Il Darmstadt perde 2-0 in casa dello Stoccarda e lui non fa molto per evitare la disfatta. Sbaglia il posizionamento e le scelte dei tempi in occasione delle due reti avversarie.

GIANLUCA CURCI (Mainz): infortunato.

VINCENZO GRIFO (Friburgo): 6,5 - Convincente nel 2-2 del suo Friburgo con l'Eintracht Braunschweig. Segna su punizione (deviata) e si rende pericoloso su altri calci di fermo, supportando sempre la manovra offensiva.

CIRO IMMOBILE (Siviglia): non convocato.

MARCO ANDREOLLI (Siviglia): in panchina nella partita contro il Villarreal.

DANIELE BONERA (Villarreal): s.v.

FRANCESCO BARDI (Espanyol): in panchina nella partita contro il Granada.

SIMONE VERDI (Eibar): 6 - Meno vivace rispetto alla partita col Barcellona, è comunque positivo per l'Eibar nel successo casalingo con il Rayo Vallecano. Viene sostituito al 60'.

CRISTIANO BIRAGHI (Granada): 6 - Partita onesta del laterale mancino del Granada nell'1-1 contro l'Espanyol. Spinge troppo poco, però, mentre è molto attento in fase difensiva.

CRISTIANO PICCINI (Betis Siviglia): 5 - Gara difficile per l'ex Fiorentina che si trova di fronte un Athletic Bilbao molto pimpante. Non riesce a tamponare sulla fascia e alla fine sbanda.

VINCENZO RENNELLA (Betis Siviglia): non convocato.

ROLANDO BIANCHI (Maiorca) 4,5 - Il suo Maiorca impatta sul Leganes che fa la partita per quasi 90'. Bianchi non riesce a tenere alto il baricentro e non si fa vedere in zona gol. Da dimenticare.

ALBERTO AQUILANI (Sporting Lisbona): non convocato.

BRYAN CRISTANTE (Benfica): in panchina nella partita contro il Tondela.

PABLO DANIEL OSVALDO (Porto): Il Porto giocherà con il Vitoria Setubal l'8/11.

SALVATORE BOCCHETTI (Spartak Mosca): non convocato.

DOMENICO CRISCITO (Zenit): 5,5 - Il suo Zenit fa 0-0 con il Mordovia e lui non riesce a brillare in particolar modo. Qualche sortita ma troppo poco in una partita dove non è l'unico a deludere.

STEFANO OKAKA (Anderlecht): 6 - Più appannato del solito. Non riesce a segnare contro il Mouscron Peruwelz ma i suoi movimenti e il lavoro per la squadra lo rendono comunque prezioso, tanto che esce solamente all'89'.

DAVIDE PETRUCCI (Cfr Cluj): 6,5 - Il fantasista romano del Cluj contribuisce alla vittoria sulla Steaua Bucarest con una partita di qualità e sostanza, in cui regge per intero la manovra offensiva.

SEBASTIAN GIOVINCO (Toronto FC): 5 - Ha portato il Toronto ai play-off a suon di gol e assist (leader in entrambe le graduatorie) ma nel turno eliminatorio con il Montreal Impact si è fatto vedere poco. Risultato: eliminazione e un po' di nervosismo.

ANDREA PIRLO (New York City): la stagione del New York City è terminata.

MARCO DONADEL (Montreal Impact): 7 - La stagione dei Montreal Impact è da sogno anche grazie a lui. La squadra di Mauro Biello elimina il Toronto Fc e vince 2-1 coi Columbus Crews nell'andata dei quarti di finale. Donadel è il fulcro del centrocampo e si toglie anche lo sfizio dell'assist da calcio da fermo.

FEDERICO PIOVACCARI (Western Sydney Wandererers): 5,5 - La condizione non è ancora ottimale e si vede, la voglia però c'è anche se nell'1-0 al Perth Glory il suo apporto non risulta determinante.


ITALIANS - TOP E FLOP TRA GLI EX STRANIERI DELLA SERIE A

I TOP 3 DEL WEEKEND

PHILIPPE COUTINHO (Liverpool): 8 - L'Inter non ha problemi di classifica al momento ma la mancanza di un gioco fa rimpiangere Philippe Coutinho. Soprattutto se il brasiliano gioca come ha fatto contro il Chelsea. Investito di un ruolo importante da Klopp (ma ce l'aveva anche con Rodgers), rimonta i 'Blues' con una doppietta sensazionale a cui abbina anche tanto gioco di quantità, necessario per il campionato inglese. Da giovane promessa a giocatore completo di assoluto livello.  

CARLOS TEVEZ (Boca Juniors) 7,5 - Il suo nome fa scendere più di una lacrima ai tifosi juventini che l'hanno visto andar via a luglio. L' 'Apache' è tornato al Boca Juniors per vincere. Detto, fatto. Tevez ha trascinato le 'Xeneizes' al titolo nazionale con 5 gol in 10 partite. L'ultima gara è pura accademia, il voto è per quanto fatto in questi mesi alla 'Bombonera'. Dopo 12 anni Tevez festeggia con la tanto amata camiseta auriblu. 

ODION IGHALO (Watford) 7,5 - Scorri la classifica dei marcatori della Premier League e ti chiedi se stai sognando. Primo posto Vardy, secondo Ighalo (e terzo Mahrez, ma è un'altra storia). L'attaccante nigeriano era stato scoperto dall'Udinese con cui ha segnato in Serie A nel 2009. Ha poi militato nel Cesena. Seconda stagione al Watford: finora 7 gol e doppietta decisiva anche nell'ultima giornata. Vittima di turno il West Ham di Slaven Bilic.


I FLOP 3 DEL WEEKEND

JOAQUIN (Betis Siviglia): 5 - La carta d'identità non è più verdissima ed il Betis di oggi non è certamente quello che ha lasciato diverse stagioni fa. Nella partita con l'Athletic Bilbao (persa 3-1) però l'ex Fiorentina fa vedere troppo poco e nell'unica occasione in cui accelera si procura un rigore a partita ormai compromessa. Poco assistito, deve mostrare piglio da leader altrimenti per gli andalusi saranno dolori.

MICHAEL BRADLEY (Toronto Fc) 5 - E' uno dei giocatori più amati negli Usa e anche uno dei più pagati, stella indiscussa della Nazionale di Klinsmann. Ottimo nella regular season, contribuisce a riportare il Toronto ai play-off. Nella prima gara ad eliminazione diretta (contro i connazionali del Montreal Impact) si scioglie come neve al sole e regala una partita pallida e con poche idee. E i 'Reds' salutano i sogni di gloria.

JONATHAN CRISTALDO (Palmeiras): 4 - L'attaccante argentino ha giocato nel Bologna senza lasciare il segno. Ora gioca nel Palmeiras e ha segnato 6 gol in questa edizione del 'Brasileirao'. Pessima figura, però, nella gara col Santos: entra al 77' con la squadra in svantaggio per 2-1 e si fa espellere al 90' per un colpo a gioco fermo rifilato a Gustavo Henrique, affossando le speranze di rimonta del 'Verdao'.




Commenta con Facebook