• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-ATALANTA

PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-ATALANTA

Destro rinasce e trascina il Bologna. Atalanta disastrosa in trasferta, si salva Pinilla


Mattia Destro © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

01/11/2015 17:00

ECCO LE PAGELLE DI BOLOGNA-ATALANTA

 

BOLOGNA

Mirante 6 - Dice di no ad una conclusione a tu per tu di Kurtic nel primo tempo. Blocca una punizione di Pinilla nella ripresa.

Ferrari 5,5 – Non sembra essersi totalmente ripreso dal liscio che ha regalato i tre punti all’Inter martedì scorso. In difficoltà nell’uno contro uno sia con Gomez che con D’Alessandrdo. Causa un mezzo rigore che Guida non sanziona. Dal 46’ Maietta 6,5 - Il suo ingresso muta lo scacchiere di Donadoni che passa ad una difesa a tre ad inizio ripresa. Pochissime sbavature.

Rossettini 6,5 - Sfiora la rete in avvio di secondo tempo, gioca una partita attenta anche se sia Pinilla che Denis girano parecchio fuori dall’area dei rossoblu.

Gastaldello 6 - Costretto a stendere Gomez lanciato a rete da un passaggio sciagurato di Donsah. Bene ma tropo falloso.

Masina 7 - Continua il momento d’oro di quello che è probabilmente il miglior prospetto italiano nel suo ruolo. Suo l’assist del 2-0: non molla la presa su D’Alessandro, vincendo il possesso al limite dell’area atalantina e non perdendo la lucidità di trovare Destro tutto solo al limite. Fondamentale.

Donsah 5,5 – Non si toglie di dosso la paura che ha caratterizzato l’era Delio Rossi fino a quando il Bologna non passa in vantaggio. Dal 61’ Brienza 7 - Gioca praticamente mezz’ala per dare qualità alle ripartenze del Bologna. Ma che gol ha fatto?

Diawara 6,5 – All’inizio è il solito Diawara, fatto di una forza fisica straripante, ma anche di una tecnica ancora non eccelsa. Si affina nella ripresa tirando fuori la miglior prestazione di queste prime 11 gare.

Taider 6 - Confusionario nel primo tempo, ritrova lucidità nel secondo tempo.

Mounier 5,5 – Sotto Delio Rossi erano stati i suoi gol e le sue giocate a tenere su il Bologna. Oggi, con Donadoni in panca, è sembrato un po’ devitalizzato. I tifosi se ne faranno una ragione. Almeno per questa domenica. Dall’ 80’ Rizzo s.v.

Destro 7 - Ci mette più voglia in dieci minuti con Donadoni che in dieci partite con Rossi. Scalda i guanti a Sportiello con un tiro cross dopo un bel dribbling sull’out di destra. Per il resto del primo tempo permette ai due esterni di inserirsi e creare grattacapi alla difesa di Reja. La bella rete nel secondo tempo non è altro che il coronamento di una prestazione in linea con la sua fama.

Giaccherini 7 - Sua la prima conclusione dell’era Donadoni ed anche la prima rete che arriva nella ripresa dopo uno sciagurato retropassaggio di Toloi. Moto perpetuo.

All. Donadoni 7,5 - Inizia con il 4-3-3, ma passa al più caro 3-5-2 già ad inizio ripresa. Ravviva un Bologna troppo spento nelle prime dieci partite con Delio Rossi. Il suo lavoro sulla testa dei giocatori è palese osservando la gara di Destro che da oggetto misterioso è diventato il trascinatore della squadra. La sfida sarà mantenere questi standard fino a giugno. Se sarà così il Bologna si salverà.

 

ATALANTA

Sportiello 6 - Incolpevole sulla staffilate di Giaccherini, Destro e ancor più Brienza. Un paio di buoni interventi nel primo tempo.

Masiello 6 – Soffre un po’ gli inserimenti senza palla degli esterni di Donadoni. Nonostante questo la prestazione non sembrava così tragica da meritare un cambio dopo soli 45’. Dal 46’ Toloi 4,5 - Fa subito rimpiangere Masiello visto che di fatto manda in porta Giaccherini per la rete del vantaggio felsineo. La sua fascia è quella più battuta dagli esterni del Bologna. Anche la rete del 2-0 arriva da quella parte. Calamità.

Stendardo 5,5 - Non allineato con Paletta ed il resto della difesa.

Paletta 5,5 - Meglio di Stendardo in anticipo. Anche lui però concede troppo agli inserimenti degli esterni di casa e non solo.

Bellini 6 - Il suo out è quello meno tartassato. Controlla discretamente bene Mounier.

Carmona 6 - Primo tempo di grande sostanza, non rende la vita facile a nessun mediano del Bologna. Cala insieme alla sua squadra nel secondo tempo.

De Roon 6 - Torna su ottimi livelli con un buon primo tempo in mediana. Non mantiene gli stessi standard nella ripresa, ma non mola comunque mai.

Kurtic 5,5 - Ammonito, sfiora la rete con un bell’inserimento centrale nel primo tempo. Troppi errori di misura per il resto del match. Dal 60’ Maxi Moralez 6 – Fa quello che può. Si prende un paio di buoni falli dal limite e sfiora il gol su calcio di punizione.

D’Alessandro 6 - Molto attivo nel primo tempo, sia  a destra che a sinistra. Si spegne nella ripresa ed è troppo molle nel contrastare Masina che piazza l’assist del 2-0.

Denis 5 - Costantemente in ballottaggio con Pinilla nella settimana che anticipa ogni match, resta fuori dal gioco offensivo dell’Atalanta nonostante almeno nei primi 45 minuti gli esterni di Reja siano molto vivaci. Dal 57’ Pinilla 6 - Più attivo di Denis. Si fa notare per un calcio di punizione bloccato da Mirante e per un colpo di testa che termina alto. Sono gli unici acuti della Dea dopo le prime due reti del Bologna. Almeno tenta di dare una scossa.

Gomez 5,5 - Risponde alle occasioni di Destro e Giaccherini sprecando alto un colpo di testa ravvicinato nel primo tempo. Mette in difficoltà Ferrari ma nella ripresa non si vede più.

All. Reja 4,5 - Gioca alla pari, se non meglio del Bologna nel primo tempo, per questo stupisce la sostituzione di Masiello con Toloi (a meno che non si tratti di infortunio) che di fatto regala a Giaccherini il gol del vantaggio spianando così la strada alla vittoria del Bologna. L’Atalanta non reagisce al vantaggio firmato dall’ex Juve e anzi sprofonda ancor di più. La Dea in trasferta è un disastro.

Arbitro: Marco Guida 6 – Nel primo tempo Ferrari tocca di mano in piena area su pressione di D’Alessandro. Difficile prendere una decisione guardando dieci replay, figuriamoci in diretta. Lo stesso D’Alessandro non protesta troppo durante l’azione. Gestisce bene il resto del match.

 

TABELLINO

BOLOGNA-ATALANTA 3-0

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Ferrari (dal 46’ Maietta), Rossettini, Gastaldello, Masina; Donsah (dal 61’ Brienza), Diawara, Taider; Mounier (dall’ 80’ Rizzo), Destro, Giaccherini. A disp. Da Costa, Morleo, Plugar, Crisetig, Falco, Mancosu, Mbaye, Acquafresca, Brighi. All. Donadoni
ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Masiello (dal 46’ Toloi), Stendardo, Paletta, Bellini; Carmona, De Roon, Kurtic (dal 60’ Maxi Moralez); D’Alessandro, Denis (dal 57’ Pinilla), Gomez. A disp. Bassi, Migliaccio, Cigarini, Conti, Brivio, Cherubin, Monachello, Raimondi, Grassi. All. Reja

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Marcatori: 52’ Giaccherini (B), 58’ Destro (B), 85’ Brienza (B)

Ammoniti: 13’ Taider (B), 30’ Kurtic (A), 40’ Ferrari (B), 47’ Gastaldello (B), 53’ Giaccherini (B), 76’ Masina (B), 79’ Carmona (A), 90’ Pinilla (A)

Espulsi:




Commenta con Facebook