• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Sassuolo-Juventus, Allegri: "Zero giustificazioni. Atteggiamento preoccupante"

Sassuolo-Juventus, Allegri: "Zero giustificazioni. Atteggiamento preoccupante"

L'allenatore dei bianconeri ha commentato il clamoroso ko


Massimiliano Allegri ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

28/10/2015 23:49

CALCIO SERIE A SASSUOLO JUVENTUS ALLEGRI / REGGIO EMILIA - Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' dopo la clamorosa sconfitta della sua Juventus in casa del Sassuolo. Queste le parole dell'allenatore toscano: "Mi preoccupa come abbiamo interpretato la partita in maniera nervosa. Ci sono partite dove trovi difficoltà in cui incontri squadre che mettono pressione, non bisogna andare in affanno. Le partite si perdono nei dettagli e non ci può essere nessuna giustificazione. Dobbiamo crescere velocemente e capire che siamo la Juventus e avere un atteggiamento migliore in campo. Bisogna essere responsabili e capire che partita ci aspetta, questa sera non è successo. Va usata la testa. Dopo il primo tempo tragico abbiamo subito un solo tiro in porta. Squadre così possono segnare su posizione o su calcio d'angolo: col Frosinone è successo e a Roma idem, i falli vanno limitati. La colpa non è dei giovani, anche io sono il primo responsabile".

MARCHISIO E KHEDIRA - "Non deve capitare perché la Juventus ha una rosa importante, certo sono due giocatori d'esperienza e il centrocampo ne guadagna. Oggi avevamo tre giocatori giovani in mezzo al campo. Non ho richiamato Khedira dopo il ko di Marchisio perché sarebbe stato un segno di debolezza e non volevo stravolgere la squadra".

TATTICA - "Col Borussia abbiamo giocato così senza subire un tiro in porta, lo stesso contro l'Inter. E' una questione di atteggiamento: reattività e responsabilità. Khedira da 3-4 partite importanti dopo 2 mesi di inattività e gli altri sono in grado di giocare ma devono capire i momenti. Caceres è tornato 'zoppo' e sono senza terzino destro. Non mi piace cambiare spesso ma non è una questione di tattica".

ARBITRO - Ai microfoni di 'Mediaset Premium', Allegri ha commentato l'arbitraggio di Gervasoni: "Inutile parlarne, ha arbitrato così. Ha visto bene sul mancato rigore in avvio, non avrà visto la gomitata su Dybala"

 




Commenta con Facebook