• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-GENOA

Partita incredibile all'Olimpico: serata magica per Laxalt, Molinaro è imprendibile


Armando Izzo © Getty Images
Pasquale La Ragione

28/10/2015 23:08

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-GENOA

 

TORINO

Padelli 5 – Pessimo in uscita sul primo gol del Genoa. Si ripete negli ultimi minuti di gioco, quando lascia la porta scoperta per tentare un anticipo che non ha. Non può nulla sulla terza rete di Laxalt. 

Bovo 5.5 – Diretto avversario di Perotti, si fa spesso sorprendere dal passo lento ma incisivo dell’argentino. Sbaglia anche diversi appoggi. Molto meglio nella ripresa.

Glik 6,5 – Partita quasi perfetta la sua, ma alla prima distrazione Pavoletti segna. Ma non si perde d’animo - non è da lui - e riprende in mano la situazione senza problemi. Un muro. 

Moretti 6 – Concentrato, pulito negli interventi e pericolo costante in area di rigore sui calci d’angolo. 

Zappacosta 6,5 – Inizia male con un errore che rischia di mandare in porta il Genoa, ma poi cambia registro: scherza più volte con Laxalt e segna addirittura la sua prima marcatura in Serie A. E che gol! Dall’85’ Peres sv.

Acquah 6 – I piedi sono certamente da rivedere, ma Ventura non può fare a meno di lui: lotta su ogni pallone, lavora bene in fase d’interdizione e riparte con una facilità di corsa disarmante. Dal 69’ Baselli 6 – Ci mette poco per entrare in clima partita: regala un pallone d'oro a Benassi, ma quest'ultimo non lo sfrutta a dovere.

Vives 5,5 – Verticalizza poco, ma riesce quasi sempre a mettere ordine in mezzo al campo. Buona anche la fase d’interdizione. Condizione fisica non ottimale. 

Benassi 5,5 – Non brilla e non lascia il segno. Intorno all’82’ si ritrova sul suo destro la palla del 3-2, ma si fa murare da Perin. Poteva e doveva fare di più. 

Molinaro 7 – Non si ferma mai. E' un treno imprendibile su quella fascia sinistra. Sfiora un gol magnifico allo scadere della prima frazione. Livello di prestazione davvero alto anche nei secondi 45' di gioco. 

Belotti 6 – Si muove in continuazione: manda in tilt i difensori avversari e favorisce la manovra dei compagni di squadra. Ma lo vedono e lo servono poco. Peccato. Dal 75’ Martinez s.v.

Maxi Lopez 6,5 – Sfiora il gol intorno al 18’. E’ il preludio alla rete che arriva intorno alla mezz’ora di gioco: scatto fulminante e destro secco che non lascia scampo a Perin. Lavora bene con i compagni. 

All. Ventura 6 – Ci crede fino alla fine. Vuole vincere la partita e crede di esserci riuscito quando Tachtsidis segna l’autogol. E, invece, è arrivato il 3-3 dello scatenato Laxalt e lui si infuria. Non incide troppo sulla partita con i cambi. 

 

GENOA

Perin 5,5 – Non può nulla sul gol di Maxi Lopez. Qualche responsabilità in più sul raddoppio di Zappacosta: il tiro è forte e preciso, ma non imprendibile. Si riscatta nella ripresa quando salva a più riprese il risultato.

Izzo 5 – Manda in porta Maxi Lopez con un intervento sbilenco. Anche lui soffre il movimento perpetuo di Belotti.

Munoz 6 – Ha l’arduo compito di comandare la difesa rossoblu. Ci riesce in parte, con una prestazione comunque convincente. Di testa le prende quasi tutte, legge bene diverse situazioni. Anche lui va in difficoltà in fase di impostazione.

Ansaldi 5 – Sbaglia diversi appoggi, anche quelli semplici. Non sembra trovarsi a suo agio in questo ruolo da terzo di sinistra, lui terzino naturale.

Figueiras 5 – Puntuale e propositivo, ma difende poco e male. Molinaro fa quello che vuole dalle sue parti. Dal 61’ Gakpe 6,5 - Entra e serve un assist al bacio per Pavoletti che fa 2-2. Si rende più volte pericoloso e lascia il segno.

Tino Costa 5,5 – Soffre la fisicità dei centrocampisti del Torino, meglio quando deve dettare i tempi alla squadra. Apre bene il gioco sulle fasce quando ne ha l’occasione.

Rincon 5 – Non benissimo il venezuelano, che non riesce quasi mai a fare filtro. Commette parecchi falli e Gasperini lo sostituisce. Dall’81’ Cissokho sv. Dall’88’ Tachtsidis 5,5 – Sfortunatissimo: entra e dopo pochi minuti segna l’autogol del momentaneo 3-2. Lo perdona Laxalt…

Laxalt 7,5 – Al posto giusto al momento giusto: sblocca così il risultato. Ma la sua è una partita stranissima: incontra diverse difficoltà contro Zappacosta, spinge bene nella ripresa e poi segna il gol del rocambolesco 3-3 di testa, non proprio la sua specialità. Eroe per una notte.

Ntcham 5,5 – Impalpabile nel primo tempo. Cerca di muoversi fra le linee e mette in difficoltà Vives in più occasioni. L’asticella della sua prestazione si alza nella ripresa.

Perotti 6 – Nel primo tempo mette più volte in difficoltà Bovo, ma gli manca l’ultimo passaggio. Parte sempre largo a sinistra per accentrarsi e lo fa bene a sprazzi. E’ suo l’assist per la rete del definitivo 3-3.

Pavoletti 6,5 – Nei primi 45’ non la vede quasi mai, ma nel secondo tempo è tutta un’altra storia: scivola dalla marcatura di Glik e con un tocco morbido trafigge Padelli. Lavora benissimo di sponda ed è sempre un pericoloso in area di rigore.

All. Gasperini 6 – Capisce che la partita può andare nel verso giusto e tenta il tutto per tutto con l’inserimento di un uomo offensivo (Gakpe) per un esterno difensivo (Figueiras). Cambio azzeccato. Non si può dire lo stesso di Tachtsidis, che entra e segna un autogol che poteva mandare tutto all’aria. E invece… 


Arbitro: Chiffi 6 – Ordinaria amministrazione per Chiffi, alla terza partita in Serie A. Grande personalità la sua, sempre vicino all’azione per intervenire. Buono anche il lavoro degli assistenti.

 

TABELLINO

TORINO-GENOA 3-3

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta (dall’85’ Peres), Acquah (dal 69’ Baselli), Vives, Benassi, Molinaro; Maxi Lopez, Belotti (dal 75’ Martinez). A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Pryima, Gaston Silva, Quagliarella, Prcic, Amauri. All.: Ventura.

Genoa (3-4-1-2): Perin; Munoz, Ansaldi, Izzo; Figueiras (dal 61’ Gakpe); Tino Costa, Rincon (dall’81’ Cissokho (dall’88’ Tachtsidis)), Laxalt; Ntcham; Perotti, Pavoletti. A disposizione: Lamanna, Ujkani, De Maio, Lazovic. All.: Gasperini.

Arbitro: Chiffi (Padova)

Marcatori: 26' Laxalt (G), 28’ Maxi Lopez (T), 34’ Zappacosta (T), 67' Pavoletti (G), 89' aut.Tachtsidis (T), 94’ Laxalt (G)

Ammoniti: 54’ Benassi (T), 69’ Bovo (T), 81’ Munoz (G)




Commenta con Facebook