• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-FIORENTINA

Kalinic implacabile, Rossi sta tornano. Tra i veneti si salva il solo Sala


Gioia Kalinic (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

28/10/2015 22:53

ECCP LE PAGELLE DI VERONA-FIORENTINA

 

VERONA

Gollini 5,5 - A metà tra colpa e sfortuna l'intervento che causa l'autogol di Marquez. Nessuna parata di rilievo, incolpevole sul secondo gol

Pisano 5,5 - Dalle sue parti Pasqual affonda che è un piacere ed è da lì che parte il cross che provoca l'autogol che sblocca il match. Prova a ricorrere anche alle maniere forti beccandosi un'ammonizione al 15' ma la sua prova non raggiunge la sufficienza.

Moras 5 - Kalinic è tra i migliori in campo e toccherebbe anche a lui arginarlo: non ci riesce quasi mai. 

Marquez 5,5 - Nel tabellino entra il suo nome, ma sul gol della Fiorentina non può essere giudicato colpevole. Per il resto ingaggia una bella battaglia con Kalinic e il duello sembra in parità, fin quando l'attaccante non va a dama con il 2-0. 

Souprayen 5,5 - Mai un affondo, prova a tenere bene la posizione, poi si fa trovare impreparato nell'azione del 2-0: su Kalinic avrebbe dovuto scalare lui. 

Greco 5,5 - Praticamente un fantasma in campo: non si vede quasi mai, finisce imbottito nella fitta rete di passaggi che la Fiorentina tesse con costanza per tutti i novanta minuti.

Matuzalem 5 - Tre falli in pochi minuti fino a che Valeri non decide di placare la sua irruenza con il giallo. Dovrebbe far partire l'azione della formazione di Mandorlini, invece si limita a rompere in qualunque modo quella dei viola. Dall'84' Checchin sv

Ionita 5,5 - Non può nulla contro lo strapotere della Fiorentina: lui come i suoi compagni di reparto assistono impotenti al continuo fraseggio dei viola. Dal 63' Siligardi 5,5 - Subentra a Ionita ma le cose non cambiano: troppo forte la Fiorentina per questo Verona.

Sala 6 - Nel primo tempo dai suoi piedi partono le poche azioni offensive degne di nota dei veneti. Affonda in un paio di occasioni e mette dentro palloni interessanti che i compagni non riescono a sfruttare. Il migliore dei suoi. Dal 69' Zaccagni  5,5 - Entra quando ormai il match è compromesso.

Gomez 5,5 - Pronti via, prova subito un paio di giocate che fanno pensare a una serata diversa. Invece si spegne: il falso nove non è il suo ruolo ideale e purtroppo per lui e per il Verona si nota. 

Jankovic 5 - Non si fa praticamente mai vedere: a metà primo tempo prova l'acrobazia ma la sua rovesciata trova Tatarusanu pronto. Nel secondo tempo non pervenuto.

All. Mandorlini 5,5 - Di certo la fortuna non è dalla sua parte: oltre ai tanti infortuni deve fare i conti anche con l'autogol di Marquez. Una giustificazione che però non spiega completamente un'intera partita in balia degli avversari. Si interstardisce con il 4-3-3 quando senza attaccanti di ruolo sarebbe più logico cercare altre strade. 

 

FIORENTINA

Tatarusanu 6 - Poco impegnato dagli avanti scaligeri fa correre un brivido sulla schiena dei tifosi viola quando respinge il pallone con le mani al limite dell'area: Valeri giudica corretto il suo intervento. Per il resto una bella parata in tuffo sulla rovesciata di Jankovic e nulla più.

Roncaglia 6 - Dalle sue parti il Verona non passa mai, anzi neanche ci prova. 

Rodriguez 6 - Il Verona è senza attaccanti e per lui è una serata quasi da spettatore. Provvidenziale però un intervento sul finire del primo tempo su un cross di Sala. 

Astori 6 - Dirige senza problemi la retroguardia di Paulo Sousa, avvantaggiato in questo dalla pochezza dell'attacco avversario. Esce per infortunio. Dall'79' Tomovic s.v.

Kuba 5,5 - Praticamente non si vede mai. Prova da fantasma per il centrocampista ex Borussia, giustamente sostituito a inizio ripresa. Dal 52' Bernardeschi 6 - Rispetto al compagno prova a farsi vedere con maggior costanza.

Vecino 6,5 - Il centrocampo della Fiorentina comanda la partita per tutti i novanta minuti: lui, insieme ai compagni di reparto, fa girare la palla che è un piacere. 

Borja Valero 6,5 - Sembra non essere in giornata positiva, poi trova il ritmo e inzia a far girare la palla come, quando e dove vuole. 

Pasqual 6,5 - In campo per sostituire Marcos Alonso, dimostra di poter competere con tranquillità per una maglia da titolare. Affonda con facilità e fa partire il cross da cui nasce l'1-0. Bada più a difendere nella ripresa.

Ilicic 6 - E' dai suoi piedi che nascono i pericoli per la difesa veneta: peccato si accende ad intermittenza. Se riuscisse a trovare continuità nei novanta minuti e lungo tutto l'anno sarebbe a tutti gli effetti un campione. 

Rossi 6,5 - Pepito sta tornando: non è ancora il giocatore ammirato prima dell'infortunio ma fa vedere di non aver dimenticato come si tocca la palla. Lotta su ogni pallone, si becca anche un giallo, poi serve a Kalinic una palla soltanto da spingere in rete: la strada è quella giusta. Dal 59' Badelj 6 - Inserirsi in una squadra che gira a meraviglia è impresa facile: lui non fa nulla per demeritare e strappa la sufficienza senza difficoltà.

Kalinic 7 - La sua sola presenza manda in difficoltà la retroguardia del Verona e lo si nota in occasione dell'1-0, quando costringe all'errore Gollini e Marquez. Nell'azione del 2-0 prima lancia Rossi, poi va a chiudere il triangolo e batte Gollini. 

All. Paulo Sousa 7 - La sua Fiorentina gioca che è un piacere: parte in sordina, poi prende il comando del gioco e lascia la palla soltanto quando arriva il triplice fischio arbitrale. Dopo la settimana nera, i viola tornano a fare punti e dimostrano che al vertice della classifica ci possono stare benissimo.

 

Arbitro Valeri 6,5 - Partita difficile, con molti interventi al limite: lui riesce a distribuire con equilibrio i cartellini gialli e in questo modo tiene sotto controllo il match. 

TABELLINO

VERONA-FIORENTINA 0-2

Verona (4-3-3): Gollini; Pisano, Marquez,Moras, Souprayen; Sala (dal 69' Zaccagni); Matuzalém (dal 84' Checchin), Greco, Ionita (dal 63' Siligardi); Jankovic, Juanito Gomez. A disposizione: Verona-Fiorentina 0-2 tabellino commenti pagelle 28 ottobre 2015
Rafael, Coppola, Bianchetti, Badan,  Helander, Speri, Guglielmelli, Riccardi
. All.: Mandorlini. Facebook: http://www.facebook.com/FirenzeToday

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Roncaglia, Rodríguez, Astori (dal 79' Tomovic); Kuba (dal 51' Bernardeschi), Borja Valero, Vecino, Pasqual; Ilicic, Rossi (dal 59' Badelj); Kalinic. A disposizione: Verona-Fiorentina 0-2 tabellino commenti pagelle 28 ottobre 2015
Sepe, Lezzerini, Suarez, Mati Fernandez, Verdù, Rebic, Babacar.
All.: Sousa

Arbitro: Valeri di Roma

Marcatori: 25' aut. Marquez (F), 57' Kalinic (F)

Ammoniti: 15' Pisano (V), 30' Greco (V), 37' Borja Valero (F), 38' Matuzalem (V). 50' Rossi (F), 71' Gomez (V), 89' Souprayen (V)

Espulsi: -




Commenta con Facebook