• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Federica Nargi: "Felicissima che Matri sia a Roma". E sul futuro...

Lazio, Federica Nargi: "Felicissima che Matri sia a Roma". E sul futuro...

La compagna dell'attaccante biancoceleste ha parlato nel corso di un'intervista


Alessandro Matri © Getty Images

28/10/2015 09:35

LAZIO INTERVISTA FEDERICA NARGI SU ALESSANDRO MATRI / ROMA - L'edizione odierna del 'Corriere dello Sport' propone una lunga intervista a Federica Nargi, compagna dell'attaccante attualmente in forza alla Lazio Alessandro Matri. Calciomercato.it vi propone alcuni estratti sul futuro del giocatore in chiave calciomercato Lazio e non solo.

GOSSIP - "Cerchiamo di vivere la nostra storia in modo molto semplice, il più lontano possibile dal gossip. Non abbiamo mai rilasciato interviste insieme che parlassero di noi".

IL PRIMO INCONTRO - "Ci siamo conosciuti nel Novembre del 2008 a Milano tramite amici comuni. Da parte sua è stato subito un colpo di fulmine e ha iniziato subito a corteggiarmi. Era troppo... perfetto. C'è voluto un po' di tempo ma alla fine ho ceduto".

LA DESCRIZIONE DI MATRI - "E' una persona estremamente buona. Volenterosa, professionale, determinata. Tanto forte quanto sensibile. Ama la tranquillità. I nostri amici ci chiamano Sandra e Raimondo. A casa non ci annoiamo mai tra siparietti, brontolii e prese in giro col sorriso. In casa lui è un vero e proprio disastro. E' molto disordinato. Quando manco qualche giorno da casa, al rientro sembra siano passati i ladri- Gelosia? Sono molto più gelosa io, ma anche lui non scherza".

IL TRASFERIMENTO A ROMA - "Sono nata e cresciuta a Roma, ma per lavoro da tanti anni vivo a Milano. Il fatto di essere romana ha influito relativamente sulla sua scelta. Gli ho sempre detto di prendere la decisione migliore per lui. Ora sono felicissima. Vorrei seguirlo di più, andando sempre allo stadio. Futuro? Non mi piace influenzare Alessandro con ciò che farebbe piacere a me. Qualsiasi scelta lui prenda, io sono pronto a seguirlo e sostenerlo".

LA TRANQUILLITA' - "Per un atleta è fondamentale la tranquillità mentale. Alessandro ha vissuto momenti difficili, dove il suo umore era veramente giù. Le persone che ama sono la sua più grande forza".

 

S.D.




Commenta con Facebook