• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, de Vrij: "Qui sono a casa. Manchester United? Per van Gaal non ero pronto"

Lazio, de Vrij: "Qui sono a casa. Manchester United? Per van Gaal non ero pronto"

Il difensore olandese: "Venire a Roma è stata la scelta giusta"


Stefan De Vrij (Getty Images)

27/10/2015 21:04

MERCATO LAZIO DE VRIJ MANCHESTER UNITED VAN GAAL/ ROMA - Estte 2014: conquistato il terzo posto al Mondiale in Brasile con l'Olanda, Stefan de Vrij ha attirato le attenzioni di diversi club europei, su tutti il Manchester United di Louis van Gaal, proprio il suo ct della nazionale 'Oranje'. A spuntarla però è la Lazio che già prima della Coppa del Mondo aveva strappato un sì al centrale del Feyenoord, diventato in biancoceleste uno dei difensori più affidabili della Serie A. In un'intervista rilasciata al mensile 'Helden', de Vrij ha parlato così dei motivi che lo hanno portato a scegliere la Lazio.

MANCHESTER UNITED - "Il Manchester United? Non è mai stato un interesse concreto. Louis van Gaal è stato chiaro con me, mi disse che avevo giocato un grandissimo Mondiale e che un anno prima non avrebbe ma pensato di convocarmi, tradotto: hai fatto bene, ma stiamo parlando del Manchester United, uno dei più grandi club al mondo. Continua così e chissà cosa ti riserverà il futuro".

LA LAZIO - "Quando la Lazio si è fatta avanti, ho chiamato Strootman che giocava da un anno alla Roma. Ho chiesto pareri e sono stati tutti positivi, poi  ho iniziato a vedere alcune partite della Lazio, mi sono immaginato in quella squadra, la società mi ha detto che avrei imparato molto e col senno di poi posso dire che ho fatto la scelta migliore, alla Lazio mi sento a casa".

PIOLI - "Il nostro allenatore ha molta fiducia in me, lo sento. Da lui ho imparato molto. In questo momento è rammaricato del fatto che sono infortunato e non posso giocare: questo è un segno di apprezzamento nei miei confronti".

S.F.




Commenta con Facebook