• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-GENOA

Zielinski è stellare, Costa s’inceppa. Pavoletti non la prende mai, Izzo tra i pochi a salvarsi


Piotr Zielinski © Getty Images
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

24/10/2015 17:00

ECCO LE PAGELLE DI EMPOLI-GENOA

 

EMPOLI

 

Skorupski 6 – Nel primo tempo non compie interventi degni di nota, tranne forse una bella parata su una bomba dalla distanza di Gakpè.

Laurini 6,5 – Spinge molto su quella fascia e mette interessanti cross al centro. In fase difensiva non soffre la velocità di Laxalt e si disimpegna bene in marcatura su di lui.

Tonelli 7 – Di testa è una sicurezza, ogni pallone alto è sua preda. Lascia solo le briciole a Pavoletti che non riesce mai a mettersi in luce.

 

Costa 5,5 – Va in grande difficoltà nel tenere il veloce Gakpè. Qualche volta è costretto a ricorrere al fallo per fermarlo. Prestazione non eccelsa la sua.

 

Mario Rui 5,5 – Di certo non la sua miglior partita. In fase propositiva si fa vedere poco e in quella difensiva non dà il giusto aiuto a Costa nel marcare Gakpè.

 

Zielinski 7,5 – Parte subito forte mettendo in apprensione la retroguardia genoana con la sua velocità, il primo squillo del match è suo. Si allarga di frequente sulla destra per poi accentrarsi e provare il tiro. Nell’azione del gol di Krunic si sposta sulla sinistra e mette un ottimo pallone al centro proprio per l’accorrente trequartista bosniaco.  Ad inizio ripresa realizza la rete del 2-0 con un colpo di testa ravvicinato.

 

Dioussè 6 – Il giovane centrocampista senegalese si fa rispettare in mezzo al campo con il suo fisico. Recupera qualche buon pallone e fa ripartire i suoi. Dal 51' Maiello 6 – Il centrocampista afragolese si disimpegna bene in cabina di regia. Forse meriterebbe più spazio.

 

Paredes 6,5 – Da palla inattiva, con un tiro velenoso, costringe Perin alla paratona. Si muove bene sulla sinistra e ruba qualche buon pallone. Si scambia frequentemente di posizione con Zielinski per non dare punti di riferimento agli avversari. Dal 69' Buchel 6 – Entra con il piglio giusto e recupera qualche buon pallone. Prestazione convincente la sua.

 

Krunic 7,5 – Prova ad inserirsi alle spalle dei difensori avversari con buoni movimenti senza palla. Poco dopo la mezzora con una sua incursione mette i brividi a Perin con un tiro che si spegne poco alto sopra la traversa. Sul crepuscolo del primo tempo realizza la rete che porta in vantaggio i suoi.

 

Pucciarelli 6,5Non si mette molto in luce, viene chiuso ottimamente da Izzo. Mette il piede nell'azione del gol e nella ripresa riscatta un primo tempo opaco con la percussione che porta alla rete di Zielinski. Dall'81' Livaja s.v.

 

Maccarone 6 – Svaria su tutto il fronte d'attacco e si scambia spesso di posizione con Pucciarelli. Quando può si allarga verso l'esterno per poi servire i compagni che si buttano nello spazio centralmente.

 

All. Giampaolo 7,5 – L'Empoli sembra sin da subito avere una marcia in più rispetto al Genoa. Nel primo tempo i toscani si difendono con ordine e ripartono sfruttando la qualità dei propri attaccanti. Ottima l'azione del primo gol, con Zielinski che si scambia di posizione con Paredes si fa servire sull'esterno e mette al centro per l'inserimento da dietro di Krunic che realizza il suo primo gol in Serie A. Perfetto anche il secondo tempo in cui gli azzurri hanno controllato bene i genoani e li hanno colpiti al momento giusto per la seconda volta.

 

GENOA

 

Perin 6,5 – Su una punizione di Paredes è bravissimo a salvare sulla linea con un intervento basso d'istinto. Sul finire del primo tempo non può fare molto sulla bomba ravvicinata di Krunic. Nella ripresa subisce la rete di Zielinski e anche in questo caso gravi colpe vanno attribuite alla difesa rossoblu, non certo a lui.

 

Izzo 6,5 – Da quel lato narcotizza Pucciarelli ed esce sempre bene palla al piede dalla propria area. L'unico a tenere botta nelle retrovie genoane.

 

Munoz 5,5 – Va di frequente in confusione nel marcare Maccarone, che gli sbuca un po' da tutte le parti. Compie anche qualche fallo ingenuo. Non perfetta la sua partita. Dal 63' Cissokho 6 – Prova a spingere da quel lato. Col suo ingresso indubbiamente su quell'out il Genoa soffre di meno.

 

Marchese 5 – Organizza la manovra dalle retrovie con appoggi sempre precisi. In fase difensiva però combina disastri, si fa trovare sempre fuori posizione. Sul primo gol dell'Empoli si perde l'inserimento di Krunic.

 

Rincon 5,5 – Da quel lato va in grande difficoltà nel tenere le sgroppate di Paredes o di Zielinski (a seconda di chi si trova ad operare su quella fascia). Gara da mal di testa per lui.

 

Tino Costa 6 – Parte un po' contratto e sbaglia qualche facile appoggio. Poi prende confidenza con il campo e suggerisce bene la manovra dei rossoblu.

 

Ntcham 5 – Tenta sempre la giocata di prima. Serve spesso con il lancio lungo Gakpè nello spazio. Parte bene e nei primi 20 minuti è tra i migliori dei suoi. Poi cala maledettamente e sbaglia anche gli appoggi più semplici.

 

Laxalt 5 – Tocca pochissimi palloni. Famoso per la sua velocità, si fa mettere la museruola da un ottimo Laurini. Sbatte continuamente su un muro azzurro, per lui non è giornata.

 

Gakpè 5 – Viene servito sempre sulla corsa da Ntcham. Con la sua velocità mette in grande difficoltà Costa da quel lato. Tenta sempre di rientrare sul sinistro per poi calciare oppure servire un compagno meglio piazzato. Cala tanto nella ripresa.

 

Pavoletti 4,5 – Fa a sportellate con Tonelli, ma non la prende mai. Per tutto il match è un corpo estraneo nel Genoa. Tocca pochissimi palloni e li perde tutti puntualmente. Prestazione ampiamente insufficiente. Dal 68' Capel 6 – Non riesce a dare il contributo sperato alla manovra offensiva del Genoa, ma entra quanto i giochi ormai sono già fatti.

 

Perotti 5,5 – Si stacca spesso dalla linea degli attaccanti per venirsi a prendere palla a centrocampo. Con lo scorrere dei minuti si eclissa definitivamente e non tocca più palla. Dal 56' Lazovic 5,5 – Non riesce mai a saltare l'uomo. Viene inserito per dare una svolta al match, ma non ci riesce.

 

All. Gasperini 5 – Sin dai primi minuti si capisce subito che non sarà una gran giornata per i rossoblù. Il Genoa è contratto e non riesce mai ad impensierire Skorupski. Pessima soprattutto la prestazione degli attaccanti, incapaci di tentare anche solo il tiro verso la porta dell’Empoli.

 

Arbitro Celi 6 – La partita non gli crea molti grattacapi e lui dirige con attenzione. In avvio di partita grazia Costa che trattiene Gakpè: l'empolese avrebbe meritato il giallo. Un errore veniale in una partita tutto sommato suffienciente.

 

TABELLINO

 

EMPOLI-GENOA 2-0

 

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Dioussè (dal 51' Maiello), Paredes(dal 69' Buchel); Krunic; Pucciarelli (dall’81' Livaja), Maccarone. A disp.: Pelagotti, Camporese, Bittante, Zambelli, Ronaldo, Barba, Piu, Pugliesi. All. Giampaolo.

 

Genoa (3-4-3): Perin; Izzo, Munoz(dal 63' Cissokho), Marchese; Rincon, Tino Costa, Ntcham, Laxalt; Gakpè, Pavoletti(dal 68' Capel), Perotti (dal 56' Lazovic). A disp.: Lamanna, Ujkani, Burdisso, De Maio, Diogo Figueiras, Tachtsidis. All. Gasperini.

 

Arbitro: Domenico Celi di Bari

 

Marcatori: 44' Krunic (E), 57' Zielinski (E)

 

Ammoniti: 29' Marchese (G), 34' Munoz (G), 35' Tonelli (E), 52' Gakpè (G), 64' Zielinski (E), 84' Livaja (E)

 

Espulsi:




Commenta con Facebook