• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Reina: "Sarri un trascinatore, ci ha preso il cuore. Scudetto? Corsa a sette"

Napoli, Reina: "Sarri un trascinatore, ci ha preso il cuore. Scudetto? Corsa a sette"

Il portiere spagnolo: "Siamo un gruppo vero, che ha saputo restare vivo senza farsi condizionare dai primi risultati negativi"


Pepe Reina ©Getty Images
Marco Di Federico

24/10/2015 09:10

NEWS REINA SARRI SERIE A / NAPOLI - Pepe Reina è tornato a Napoli nel corso dell'ultima sessione di calciomercato estivo dopo l'anno di 'purgatorio' trascorso a Monaco nel Bayern di Guardiola. Dove ha sì vinto il titolo, ma vedendo pochissimo il campo. Ora è di nuovo protagonista nella squadra di Sarri, che sta volando verso le zone più nobili della classifica: delle ultime news Napoli il portiere spagnolo ha parlato al 'Corriere dello Sport'.

NAPOLI - "Io ho portato solo il mio lavoro e la mia esperienza. Avverto la stima di tutti, percepisco l'affetto, so di essere voluto bene. Poi ci metto quello che ho. Io e la mia famiglia sentivamo la mancanza di questa città e a me mancava la partita. Ho detto subito sì al nuovo progetto".

SCUDETTO - "Viviamo il nostro momento con la serenità di chi sa di doverne affrontare altri difficili. Ma il segreto di una squadra vincente è ritenere ogni partita una sfida. Adesso il nostro obiettivo è solo il Chievo, non ci lasceremo trarre in inganno dalle situazioni e non guarderemo mai oltre il successivo appuntamento. É un campionato senza padroni e possono vincerlo in sette-otto squadre. La Juventus ovviamente, poi Roma ed Inter. Ma anche Napoli, Fiorentina, Milan, Lazio ed il Sassuolo del mio amico Cannavaro".

SARRI - "Un allenatore deve avere la capacità di entrarti dentro, deve arrivarti nel cervello ed anche nel cuore. E lui ci è riuscito. Lo ha fatto mandando messaggi diretti ed insegnando calcio. Poi è un trascinatore, sa parlarti guardandoti in faccia. Avevamo bisogno di tempo per capire il suo calcio: ora che i suoi concetti sono stati afferrati, stiamo facendo benissimo. Siamo un gruppo vero, che ha saputo restare vivo senza farsi condizionare dai primi risultati negativi".

CHAMPIONS LEAGUE - "L'atmosfera è quella che piace a chi ama il calcio. Ci proveremo, sarebbe bello. Manca anche a me..."




Commenta con Facebook