• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS- BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS- BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH

Juventus chi segna? il Borussia agguanta il pari. Pogba in crescita, ancora male Mandzukic. Nei tedeschi bene Christensen


Juan Cuadrado © Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

21/10/2015 22:50

ECCO LE PAGELLE DI JUVENTUS-BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH


JUVENTUS

Buffon 6 - Fra 6 partite raggiungerà Scirea al 2° posto (dietro Del Piero) nella classifica dei  bianconeri con più presenze. Non fa nemmeno una parata degna di nota durante il corso del match.

Barzagli 7 - Dopo la buona gara contro l'Inter anche stasera offre la solita prestazione sopra la sufficienza. Bene anche nella ripresa, al 76' riceve gli applausi dello Stadium per un eccellente azione di rimessa.

Bonucci 6 - Stindl spesso gioca all'altezza di Marchisio e quindi praticamente la marcatura diventa più leggera. Anche nella ripresa gioca in tutta tranquillità.

Chiellini 6 - Al 39' salvataggio non elegantissimo, ma efficace, su Johnson pronto a colpire da distanza ravvicinata. Stesso discorso per il compagno di reparto sopraccitato. 

Alex Sandro 6 - L'oggetto misterioso del mercato Juve, stasera gioca abbastanza bene, dobbiamo riconoscerglielo. Voglioso di mettersi in mostra, il brasiliano duetta bene con Pogba, cercando a più riprese la profondità e lo scambio col francese. Leggera flessione durante la ripresa.

Khedira 6 - Il suo rendimento è in costante crescita. Stasera pur non facendo nulla di particolare, dà sostanza alla linea mediana bianconera occupandosi soprattutto di limitare le giocate di Dahoud. 

Marchisio 6 - In crescita. Garantisce qualità a quantità. Davanti alla difesa riesce a dare equilibrio e visione alla manovra campione d'Italia. Col centrocampo a 5 corre anche meno e quindi diventa anche più preciso. 

Pogba 6,5 - Anche lui in crescita, nel primo tempo è spesso protagonista: giocate interessanti, un tacco smarcante per Alex Sandro, un tiro al volo respinto dal muro difensivo avversario e poi ancora un altro che termina poco fuori. Il francese, dopo la buona mezz'ora finale contro l'Inter, anche stasera dimostra di essere in progresso, pur sbagliando diversi passaggi. Nella ripresa si rende pericoloso al 49' con un tiro che Sommer devia in corner.

Cuadrado 6 – Uno dei migliori del reparto offensivo in questa parte di stagione, cambia spesso la fascia alla ricerca del guizzo vincente, senza però mai riuscire a sfondare le maglie della difesa avversaria. Dal 60' Pereyra 6,5 - Come sempre entra subito in partita e il suo dinamismo è un problema per i mediani tedeschi che però, grazie a un'interessante manovra difensiva, man mano che scorrono i minuti, riescono a limitare le giocate dell'argentino.
 

Mandzukic 5 - Il peggiore.  Rientra dal primo minuto e nel primo tempo non combina un granché. Troppo statico, è sì un giocatore di spessore, ma non la butta dentro ed è più dedito alla protezione della palla e a far spazio per i compagni posti sull'esterno. Dal 70' Zaza 5,5 - Entra e sbaglia subito un passaggio importante che poteva portare in vantaggio la formazione bianconera.

Morata 5,5 - Un tiro al 15' terminato alto e poi quello in cui poteva servire Pogba posto in condizione migliore. Nel finale di tempo soltanto il fallo di Dominquez gli nega quello che sarebbe stato un gol (quasi certo). Nella ripresa poteva fare meglio quando al 56' ci mette troppo tempo per stoppare e andare al tiro. Dal 80' Dybala s.v.

All. Allegri 6 – Formazione quasi al completo per il mister livornese a cui manca soltanto lo svizzero Lichtsteiner. Nel primo tempo la sua squadra non sembra forzare il ritmo attendendo l'errore dell'avversario che però non arriva. Stesso leitmotiv anche nella ripresa ma nonostante le tre sostituzioni non riesce a sbloccare la gara. Con questa vittoria va a 7 punti rimanendo in testa al girone D. 


BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH

Sommer 6,5 - Il portiere (costato 9 milioni di euro) non è molto impegnato durante i primi quarantacinque minuti. Nella ripresa la Juve cerca con maggior insistenza la via del gol e per lui il lavoro aumenta, con qualche parata interessante ma non eclatante. 

Korb 6 - Non gioca male ma la Juve spinge soprattutto sulla sua zona di competenza. Nella ripresa Cuadrado - prima di uscire - gioca a sinistra e per il tedesco la situazione diventa più leggera.
 

Christensen 6,5 - I suoi salvataggi su Mandzukic al 31' e su Morata al 55' sono una manna dal cielo per la formazione tedesca. Il migliore del reparto difensivo anche nella ripresa.
 

Dominguez 5 - Non parte male anzi, spesso è lui a dover effettuare le chiusure difensive durante il primo tempo. Poi però, dopo l'errore su Morata perde un po' di fiducia, ed è fortunato perchè il suo fallo meritava il cartellino rosso. Anche nella ripresa rischia grosso quando al 65' va in contatto con Mandzukic ma l'arbitro lascia correre. 

Wendt 6 - Sulla fascia sinistra ha spesso in consegna Cuadrado che però marca con saggezza. Il cartellino giallo preso al 62' non lo condiziona minimamente. Buona quindi la sua prestazione.

Traoré 5,5 – Il giocatore guineano agisce sull'out di destra al posto dello squalificato Hermann e il Borussia è proprio dalla sua fascia che soffre le incursioni di Alex Sandro e Pogba. Anche nella ripresa si limita a contenere le giocate degli avversari. Dal 82' Hahn s.v. 

Xhaka 6 – In mediana si vede che ha il tocco felpato ma bisogna anche dire che in quanto a dinamismo latita parecchio. Già ammonito rischia il secondo giallo.

Dahoud 5,5 – Diciannovenne posizionato davanti alla difesa, gioca con eleganza e gode di un buon momento di forma, ma stasera gli avversari gli concedono ben poco. Lui grazie alla sua intelligenza riesce comunque a limitare i danni. Dal 87' Nordtweit s.v. 

Johnson 5,5 - Soltanto un guizzo durante il primo quarto di gioco e il salvataggio di Chiellini che gli toglie la gioia del gol sul finire del primo tempo. Palleggiatore di centrocampo non riesce mai a rendersi pungente.

Raffael 6 – Ottima condizione (4 gare, 3 gol , 5 assist), ci prova a inizio gara ma il suo tiro finisce fuori. Spesso gioca più avanti a tutti ma dalla sue parti non arrivano palloni interessanti. Unico tocco di classe, il Sombrero ai danni di Khedira al 49'. Dal 75' Hazard 6 - Il fratello di Eden che milita nel Chelsea, viene schierato giusto nell'ultimo quarto di gara per cercare maggior incisività negli ultimi trenta metri.

Stindl 5,5 – Spostato in avanti dal mister nel ruolo di seconda punta, tende sempre a retrocedere perchè lui nasce centrocampista. Prestazione anonima e al piccolo trotto.

All. Schubert 6,5 –  Dopo la vittoria per 5-1 contro l'Eintracht, si presenta allo Stadium senza Stranzi e Herrmann ma soprattutto ancora a zero punti. La difesa è molto traballante: su 12 gare 10 rigori fischiati contro e proprio nella serata di Champions riesce a non subire nemmeno una rete dalla formazione che guida il Girone D.


Arbitro: Thomson 5 - Fino al 41' la partita non vanta episodi di particolare interesse, ma quel fallo di Dominquez su Morata lanciato a rete, meritava sanzione ben maggiore rispetto al solo cartellino giallo. L'episodio era importante e quindi anche l'errore è da considerarsi grave. Anche nella ripresa (66'), da valutare con maggior attenzione il contatto in area fra Mandzukic e Dominquez. Nel finale un altro errore: Xhaka meritava il secondo cartellino giallo e quindi la doccia anticipata. 


TABELLINO


JUVENTUS-BORUSSIA MONCHENGLADBAC 0-0

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Alex Sandro, Khedira, Marchisio, Pogba, Cuadrado (dal 60' Pereyra); Mandzukic (dal 70' Zaza), Morata (dal 80' Dybala). A disp: Neto, Rugani, Evra, Hernanes. All. Massimiliano Allegri

Borussia Mönchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Korb, Christensen, Dominguez, Wendt; Traoré (dal 82' Hahn), Xhaka; Dahoud (dal 87' Nordtweit), Johnson; Raffael (dal 75' Hazard); Stindl. A disp: T. Sippel, Jantschke, Drmic, Hrgota. All. André Schubert

Arbitro: Craig Thomson (SCO) 

Marcatori: 

Ammoniti: 41' Dominquyez (B), 61' Wendt (B), 77' Xhaka (B), 91' Chiellini (J)

Espulsi:




Commenta con Facebook