• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Roma, TI RICORDI DI... Bojan? Lo Stoke rispolvera talenti

Roma, TI RICORDI DI... Bojan? Lo Stoke rispolvera talenti

Superati i problemi fisici lo spagnolo è tornato a brillare in Premier League


Bojan Krkic (Getty Images)
Jonathan Terreni

20/10/2015 12:35

ROMA TI RICORDI DI BOJAN STOKE / ROMA - Capelli corti e un baffo sbarazzino. A Bojan Krkic serviva un taglio deciso per ridare slancio ad una carriera al di sotto delle aspettative, spesso costernata dagli infortuni. Il talento non è stato mai messo in discussione. La continuità e la concretezza, quella sì. Sono mancate nella breve parentesi italiana al Milan, sono  mancate soprattutto alla Roma quando nella Capitale arrivò nella stagione 2011/2012 via Barcellona per 12 milioni nel calciomercato con controriscatto, chiuso in 'blaugrana' da mostri sacri ma a tutti gli effetti ancora uno dei prospetti migliori del calcio spagnolo, per età e qualità. La scuola di Guardiola lasciava ben sperare. La Serie A però ha visto il suo estro a luce troppo alternata. Con i giallorossi 33 presenze e sette reti senza mai convincere del tutto. Tornato al Barcellona viene girato in prestito all'Ajax ma anche qui fatica ad affermarsi.

A 24 anni, nel luglio 2014 l'ultima chiamata per la sua carriera: c'è lo Stoke City, squadra che prova a rilanciare talenti. L'ex interisti Arnautovic e Shaqiri le altre cavie. La cura inglese sembra pian piano funzionare perché se l'impatto non è stato eccezionale (5 reti la passata stagione), adesso lo spagnolo si sta ritagliando il suo spazio importante. Contro lo Swansea nell'ultima giornata di Premier si è procurato ed ha realizzato il rigore che ha deciso la sfida. Seconda rete in questo discreto avvio di stagione e problemi al ginocchio che sembrano alle spalle. Ora è il momento di affermarsi, una volta per tutte.




Commenta con Facebook