• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Moralez scatenato, Destro smarrito

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Moralez scatenato, Destro smarrito

Top e Flop della 8a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Mattia Destro ©Getty Images
Emiliano Forte

19/10/2015 08:20

PAGELLONE 8A GIORNATA SERIE A / ROMA - La Fiorentina cade al 'San Paolo' sotto i colpi di un Napoli sempre più ambizioso, ma conserva il primato in virtù del pari senza reti nel big match tra Inter e Juventus. Continua la rincorsa alla vetta della Roma che, trascinata da un'altra magia su calcio piazzato di Miralem Pjanic, agguanta proprio l'Inter al secondo posto. Da segnalare tra i giallorossi un evanescente Iago Falque, poco partecipe alla manovra d'attacco. Tris dell'Atalanta nel match contro il Carpi con la coppia Pinilla-Moralez che regala gol e spettacolo. Si ferma la Lazio che perde sul campo del Sassuolo con Onazi e Cataldi apparsi in evidente difficoltà a metà campo. Sempre più in crisi Destro ed il suo Bologna superati dal Palermo grazie ad una rete del ritrovato Vazquez.

 

TOP

 

5.Pjanic (Roma) - Nel primo tempo si limita a tenere la posizione senza mai illuminare la gara con la sua classe e subendo a tratti il pressing avversario. Il registro cambia nella ripresa quando nel giro di un paio di minuti prima rompe gli equilibri con l'ennesimo capolavoro su punizione poi offre a De Rossi l'assist del raddoppio nel giorno delle 500 presenze in giallorosso. Sublime. VOTO 7

 

4.Paganini (Frosinone) - Prima rete in Serie A con una perfetta deviazione di testa su angolo di Soddimo e prestazione di sostanza e personalità per tutti i 90 minuti. Giornata da incorniciare. VOTO 7,5

 

3.Pinilla (Atalanta) - Entra in campo con voglia e determinazione come dimostra il bel colpo di testa che sblocca il risultato dopo 7 minuti di gioco. Si procura anche il rigore che Cigarini trasforma nel 3-0 che chiude i conti. Quando è in giornata il cileno ha colpi e personalità per fare la differenza nell'undici di Reja. Leader. VOTO 7,5

 

2.Vazquez (Palermo) - Ritrova gol e morale dopo un avvio di stagione complicato che gli è valso l'esclusione dai convocati del ct Antonio Conte. Il ritorno dell'italo-argentino sui livelli dello scorso anno è senza dubbio un aspetto fondamentale per le sorti del Palermo. Trascinatore. VOTO 7,5

 

1.Moralez (Atalanta) - Imprendibile per i difensori del Carpi quando va via in dribbling, geniale quando dal suo piede partono traiettorie incredibili come in occasione dell'assist vincente offerto a Mauricio Pinilla nei primi minuti. Sopraffino. VOTO 7,5

 

FLOP

 

5.Iago Falque (Roma) - Nota stonata nel reparto offensivo giallorosso, lo spagnolo è praticamente invisibile non entra mai in partita e Garcia ad inizio ripresa lo sostituisce con Nainggolan. Subito dopo la Roma trova le reti decisive di Pjanic e De Rossi. Sarà un caso? Impalpabile. VOTO 5

 

4.Cataldi (Lazio) - Soffre soprattutto nella ripresa quando finisce in balia degli avversari. La sua resa definitiva arriva nel recupero con il secondo giallo guadagnato dopo un contatto con Magnanelli. Accerchiato. VOTO 4,5

 

3.Bubnjic (Carpi) - Giornata da dimenticare in fretta per il difensore croato protagonista in negativo del match. In balia per tutta la gara di un Moralez incontenibile ha commesso anche il fallo da rigore su Pinilla che ha chiuso definitivamente i conti. Annebbiato. VOTO 4,5

 

2.Onazi (Lazio) - In mediana il suo contributo è chiaramente insufficiente visti gli errori in appoggio e in fase di impostazione. Per Pioli e la Lazio sarà fondamentale recuperare giocatori come Biglia e Parolo. Confusionario. VOTO 4,5

 

1.Destro (Bologna) - Niente da fare l'ex attaccante della Roma non riesce proprio a ritrovarsi. Vede pochissimi palloni e di pericoli creati dalle parti di Sorrentino neanche a parlarne. Svuotato. VOTO 4,5




Commenta con Facebook