• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Mihajlovic in bilico: per ora resta ma...

Calciomercato Milan, Mihajlovic in bilico: per ora resta ma...

Il tecnico serbo confermato prima di Torino da Galliani, ora però non può più sbagliare


Mihajlovic © Getty Images

18/10/2015 10:43

CALCIOMERCATO MILAN MIHAJLOVIC / MILANO - Galliani lo aveva anticipato prima del match, magari presagendo che il risultato non sarebbe stato positivo: "Con il Torino non è decisiva per Mihajlovic". Di certo però il Milan non vince da ormai un mese e il vertice della classifica potrebbe allontanarsi ancora di più: non erano queste le premesse di un campionato anticipato da grandi investimenti da parte della dirigenza rossonera. 

Regina, o quasi del calciomercato, il Milan si ritrova ancora una volta a metà classifica e sul banco degli imputati inevitabilmente ci è finito l'ex allenatore della Sampdoria: negli ultimi giorni i botta e risposta con Berlusconi si sono fatti più intensi ("non è preparato dal punto di vista tattico" le frasi del patron, "ho un buon rapporto con il presidente ma decido io" la replica del mister) e senza risultati positivi la situazione potrebbe degenerare. 

Il Milan è chiamato a vincere: ora per i rossoneri ci saranno due impegni casalinghi (Sassuolo e Chievo) poi un trittico di partite che vedrà la banda di Mihajlovic affrontare Lazio e Juventus (nel mezzo c'è l'Atalanta). Prima di allora la squadra dovrà aver ritrovato la strada del successo, altrimenti sulla panchina rossonera potrebbe non sedersi più il tecnico serbo. I candidati non mancano di certo: Donadoni in primis, poi l'accoppiata Lippi-Brocchi. Mihajlovic però ha ancora tempo per irprendersi il Milan. 

B.D.S.




Commenta con Facebook