• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Uruguay, gol e fascia: Godin trascinatore della 'Celeste'

I CRAQUE DEL MOMENTO - Uruguay, gol e fascia: Godin trascinatore della 'Celeste'

Il difensore dell'Atletico Madrid è sulla scia dei grandi stopper


Diego Godin (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

15/10/2015 14:45

CALCIO I CRAQUE DEL MOMENTO URUGUAY GODIN / MONTEVIDEO (Uruguay) - Archiviata la gloriosa carriera di Diego Lugano, l'Uruguay si gode il carisma e i gol del 'Flaco' Diego Godin. Il difensore dell'Atletico Madrid infatti è il vero leader carismatico della 'Celeste', sulle orme del compagno di squadra a Sudafrica 2010 e su quelle di illustri predecessori come Paolo Montero. La nazionale allenata da Oscar Washington Tabarez, infatti, ha cominciato alla grande le qualificazioni a Russia 2018 vincendo le prime due gare contro Colombia (3-0) e Bolivia (2-0). Due successi che portano in calce la firma di Godin, autore di due reti segnate con la fascia di capitano addosso. 

Diego Godin Leal nasce a Rosario, in Uruguay, il 16 febbraio 1986. Cresce nel settore giovanile del Defensor di Montevideo ma debutta tra i professionisti con la maglia dell'Atletico Cerro, altra squadra della capitale. Nel 2006-2007 è al Nacional, trampolino verso l'Europa. Fino al 2010 gioca con il Villarreal e poi viene acquistato dall'Atletico Madrid con cui vince quasi tutto: un campionato (grazie ad un suo gol decisivo), una coppa del Re, una supercoppa di Spagna, una Europa League e due supercoppe europee. Nella finale di Champions League persa con il Real la sua rete stava per mandare in paradiso i 'Colchoneros', trascinati poi all'inferno da Sergio Ramos.




Commenta con Facebook