• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato, dalla Roma al PSG: ecco tutte le 'tentazioni' di Conte

Calciomercato, dalla Roma al PSG: ecco tutte le 'tentazioni' di Conte

Sulle tracce del ct anche Milan, Napoli e Chelsea


Antonio Conte ©Getty Images
Marco Di Federico

13/10/2015 08:25

PANCHINA ITALIA CALCIOMERCATO CONTE / ROMA - Carlo Tavecchio lo ha ribadito ieri, alla vigilia della sfida contro la Norvegia: rinnovare il contratto a Conte è la priorità della Federazione italiana. D'altro canto, però, è lo stesso ct che non sembra orientato a restare in panchina dopo gli Europei del prossimo anno in Francia. Troppo debole la forza della FIGC nei confronti dei club, che non permettono al ct di lavorare nel modo che ritiene necessario per continuare fino al Mondiale in Russia. Troppo forte è anche il richiamo del lavoro di tutti i giorni sul campo, magari su una delle panchine più prestigiose in Italia come in Europa.

Perché a mettere il mirino del calciomercato su Conte, nel caso in cui decidesse di non rinnovare con la Nazionale, non ci sono soltanto le squadre di casa nostra. In prima fila ci sarebbero infatti PSG e Chelsea che, per motivi diversi, potrebbero cambiare allenatore alla fine della stagione. Tra l'altro proprio ai francesi Conte venne già accostato un anno fa, dopo l'addio alla Juventus: ora a 'salvare' Blanc ci sarebbe solo la vittoria in Champions League, altrimenti il suo destino sarà segnato. Come sottolinea oggi la 'Gazzetta dello Sport', lo stesso Conte ha dato informalmente mandato a dei procuratori di sondare il mercato estero.

Le piste più calde per il calciomercato Serie A sono invece quelle che portano a Roma e Milan. In casa giallorossa Garcia ha un contratto fino al 2018, ma non vincere lo Scudetto neanche quest'anno potrebbe accelerare il divorzio; in casa rossonera la situazione è più simile a quella che Conte trovò alla Juventus al suo esordio, ovvero una squadra reduce da stagioni flop e da rifondare. Una belle sfida, anche se la base tecnica è di molto inferiore a quella che c'è a Trigoria. Alla finestra anche il Napoli, ma solo se Sarri non dovesse centrare l'accesso in Europa.




Commenta con Facebook