• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Ancelotti: "Allenerò in Premier League. Roma davanti a tutti per lo Scudetto"

Serie A, Ancelotti: "Allenerò in Premier League. Roma davanti a tutti per lo Scudetto"

L'ex tecnico del Real Madrid: "Tra cinque o sei anni penserò al ritiro"


Carlo Ancelotti ©Getty Images
Marco Di Federico

12/10/2015 08:14

ANCELOTTI NEWS SERIE A / ROMA - Carlo Ancelotti ha rilasciato una lunga intervista al 'Corriere dello Sport' nella quale ha analizzato le ultime news Serie A, parlando anche di calciomercato e del suo futuro in panchina.

PREMIER LEAGUE - "Fino a qualche settimana fa avevo il terrore che qualcuno chiamasse, ora invece mi avvicino al rientro. - le parole dell'ex tecnico del Real Madrid - A meno che non accada qualcosa di strano, a gennaio sono pronto a mettermi in moto. Mi piacerebbe allenare in Premier League, è l'ambiente ideale non per il calcio ma per il 'gioco' del calcio. Si lavora tanto, ma con le pressioni giuste ed il distacco necessario. Prima di smettere mi piacerebbe fare un'altra esperienza in Inghilterra".

RITIRO - "Tra un po' devo cominciare a pensarci, diciamo cinque o sei anni. Quando ho iniziato con le Reggiana avevo promesso a me stesso: 'Tra cinque anni chiudo con la panchina'. Ne sono passati venticinque e continuo ad andare avanti".

SERIE A - "La Fiorentina sta facendo molto bene ed ha sorpreso le grandi, che hanno cambiato tanto. Il primo posto dei viola è legato all'incertezza che ci sarà fino alla fine. Non si sa chi vincerà il campionato. In Spagna, invece, è primo il Villarreal ma si sa già adesso che vincerà uno tra Barcellona e Real Madrid".

JUVENTUS - "Ha perso Pirlo, Tevez e Vidal, giocatori formidabili e fondamentali per il gioco di Allegri. Li ha cambiati con giovani che devono inserirsi. Per rimpiazzare Pirlo è stato scelto Marchisio, che però si è fatto male: Allegri è stato costretto a cambiare dentro un cambio, non so se mi spiego...".

ROMA - "É la squadra con più qualità. Davanti con Dzeko, Salah o Gervinho è forte, in mezzo ha la giusta dose di qualità e forza. Solo dietro ha qualche problema, ma ora mi sembra la squadra più affidabile. De Rossi? Può avere l'attitudine a giocare da difensore centrale, ma oggi è un po' una moda indietreggiare il centrocampista. Pensiamo a Mascherano. Il precursore è stato però Liedholm con Di Bartolomei".




Commenta con Facebook