• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, suggestione Tevez: ecco perché non può tornare a gennaio

Calciomercato Juventus, suggestione Tevez: ecco perché non può tornare a gennaio

Il passaporto extracomunitario del giocatore 'blocca' l'operazione


Carlos Tevez (Getty Images)

08/10/2015 16:00

CALCIOMERCATO JUVENTUS TEVEZ EXTRACOMUNITARIO NON PUO' TORNARE A GENNAIO / ROMA - Carlos Tevez-Juventus: matrimonio bis? Non a gennaio. Nella giornata di ieri, 'La Repubblica' ha lanciato l'indiscrezione di calciomercato Juventus su un clamoroso quanto improbabile ritorno dell'Apache in bianconero a causa di alcuni problemi sorti tra l'attaccante argentino ed il Boca Juniors.

Il trasferimento sull'asse di ritorno Argentina-Italia, però, non potrà avvenire nel corso della sessione di calciomercato invernale 2015/2016 a causa del passaporto extracomunitario del giocatore.

"Per quanto riguarda il tesseramento dei nuovi calciatori extracomunitari, le società potranno tesserarne un massimo di due a condizione che uno vada a sostituire un altro extracomunitario, mentre l’altro abbia un comprovato curriculum sportivo (2 presenze in lista gara ufficiale nella stagione in corso o 5 presenze in lista gara in carriera)" si legge sul sito della Figc.

La Juventus, in estate, ha ceduto Carlos Tevez al Boca Juniors ed Arturo Vidal al Bayern Monaco ed ha tesserato gli extracomunitari Alex Sandro dal Porto e Juan Cuadrado dal Chelsea. Se ne riparlerà, in caso, a giugno, ma l'Apache nel frattempo è corteggiato anche in Brasile: piace al Corinthians, che spera in un altro ritorno.

Nei giorni scorsi, Carlos Tevez aveva rilasciato alcune dichiarazioni sul suo recente passato alla Juventus ai microfoni di 'La Cornisa Tv': "Sto seguendo la Juventus e soffro nel vederla così: lì ho lasciato un pezzo di cuore. Io avevo dato tutto, veramente tutto. Il Boca Juniors arrancava e mi faceva male vederlo così: volevo tornare per dare una mano, allora ho chiesto alla Juve di andar via. Andavo a dormire pensando al giorno in cui sarei tornato alla 'Bombonera', la Champions League tanto l'avevo già vinta. Essere il giocatore più amato dalla gente a volte ti aiuta, ma molte altre ti mette al centro dell'attenzione e se sbagli ti criticano ferocemente. Non ha importanza cosa ho perso per tornare al Boca: un club cinese mi aveva offerto 20 milioni all'anno, ma quando hai le idee chiare, i soldi non contano niente. Conta quel che ho guadagnato, cioé la felicità".

S.D.




Commenta con Facebook