• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Guarin: "Mancini mi sta dando tanto, siamo in alto e questo è importante"

Inter, Guarin: "Mancini mi sta dando tanto, siamo in alto e questo è importante"

Il centrocampista colombiano dal ritiro della Colombia: "Non vedevo l'ora di tornare in Nazionale"


Guarin esulta (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

07/10/2015 17:18

INTER GUARIN COLOMBIA SERIE A NAZIONALE/ ROMA - Messo momentaneamente da parte il campionato dopo il pareggio ottenuto dall'Inter in casa della Sampdoria (vantaggio di Muriel e pareggio firmato da Perisic) Fredy Guarin è volato in colombia per rispondere alla chiamata della Nazionale colombiana impegnata nei match valevoli per le qualificazioni ai Mondiali del 2018 in Russia. Il centrocampista interista, oltre ad analizzare il momento dei nerazzurri - secondi in campionato dietro la Fiorentina - ha parlato dello stato di forma dei 'Cafeteros': "Sono felice di essere tornato qui, ne sentivo il bisogno - ha dichiarato Guarin, arrivato al suo quarto anno in Italia dopo che l'Inter lo strappò nel calciomercato di gennaio del 2012 al Porto - io dovrò sempre lottare per conquistare una maglia da titolare, ma l'importante è stare bene per poter dare il mio contributo. Io sono a disposizione del ct, posso giocare anche da trequartista, è un ruolo che conosco e che ho ricoperto già diverse volte in passato".

L'INTER - "Il momento dell'Inter? Adesso siamo in alto in classifica e questo è molto importante - ha dichiarato ai media colombiani Fredy Guarin, protagonista odierno delle news Inter - la squadra e il mister Roberto Mancini mi stanno dando veramente tanto e tutto questo è davvero fondamentale per il mio lavoro sul campo".

LA NAZIONALE - "Devo dire che la Nazionale mi è mancata molto, mi sento come la prima volta in cui venni convocato. Le qualificazioni ai Mondiali sono per me una grande motivazione e sono dell'idea che bisognerà iniziare bene. Il gruppo è cambiato, ma quando il mister ci chiama dobbiamo farci trovare sempre pronti".

IL PERU' - "La sfida contro il Perù? Ogni partita è sempre differente rispetto alle altre, il Perù in passato ci ha creato spesso molte difficoltà e gare come questa sono sempre difficili. La colombia non deve più commettere gli errori già commessi durante le ultime amichevoli".




Commenta con Facebook