• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Nedved: "Ora non pensiamo allo scudetto. Non lascio il club e Pogba..."

Juventus, Nedved: "Ora non pensiamo allo scudetto. Non lascio il club e Pogba..."

Il dirigente bianconero ha parlato delle ultime vicende del club campione d'Italia


Pavel Nedved ©Getty Images
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

06/10/2015 12:35

JUVENTUS NEDVED / TORINO - Prima il Siviglia, poi il Bologna: due vittorie consecutive che hanno rilanciato la Juve dopo un inizio di stagione disastroso, almeno in campionato. Adesso, dopo la sosta, ci sarà il big-match di 'San Siro' contro l'Inter, distante in classifica otto lunghezze. Una partita da non sbagliare per i bianconeri di Allegri, come rimarca Pavel Nedved per le news Juventus: "La rimonta del 2002 è stata bella, abbiamo vinto all'ultima e credo che le cose si potrebbero ripetere anche adesso. Ma in questo momento non dobbiamo pensarci, sappiamo che la prossima partita sarà veramente difficile - ha dichiarato il dirigente bianconero a margine del 'Turkish Airlines Football Legends European Golf Championship', come riporta l'edizione online de 'Il Corriere dello Sport' - Non dobbiamo pensare allo scudetto ora; sappiamo che siamo in ritardo e che siamo in difficoltà, ma sappiamo come reagire. Non c'è bisogno di guardare la classifica in questo momento".

POGBA - Gli occhi in casa Juve sono puntati sulle prestazioni altalenanti di Paul Pogba, sempre al centro dei rumors di calciomercato: "Con la giovane età non puoi avere tutto, ecco perché gli dico sempre di essere meno bello ma più concreto e determinante per la squadra".

NESSUNA FRATTURA - "La squadra fatta da Marotta e Paratici è una grande squadra, il livello tecnico è veramente forte, dobbiamo stare tranquilli e lavorarci sopra perché sono stati presi giocatori molto molto bravi. In società è tutto tranquillo, come nella squadra. Tutto va come deve andare; e io non ho mai pensato di lasciare la Juventus. Ho svolto un lavoro molto importante che mi ha fatto maturare con la Federcalcio della Repubblica Ceca. È stato molto bello, mi ha fatto crescere, e sono contento di aver dato una mano alla mia Nazionale. Ma non c'è stato nessun problema con la Juve". 




Commenta con Facebook