• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, De Laurentiis: "Ho cercato anche Klopp. Mihajlovic? Non mi piacque una frase..."

Napoli, De Laurentiis: "Ho cercato anche Klopp. Mihajlovic? Non mi piacque una frase..."

Il Presidente dei partenopei a tutto campo dal mercato al momento in campionato


Aurelio De Laurentiis © Getty Images

05/10/2015 23:45

NAPOLI MILAN DE LAURENTIIS SARRI / NAPOLI - Aurelio De Laurentiis, Presidente del Napoli, è stato ospite della trasmissione 'Tiki Taka' in onda su 'Italia Uno'. Queste le sue parole nel dayafter della sfida contro il Milan: "Dal 1986 sono quasi 30 anni che il Napoli aveva vinto solo poche volte. Questo regalo fatto ai napoletani del Nord, che subiscono gli sfottò dei colleghi, spero li abbia fatti entrare a lavoro il lunedì con fierezza. Noi ignoriamo che c'è un mercato estivo e poi tra coppe europee e mondiali i nuovi arrivati non si adattano subito. Ci vogliono nervi saldi e concentrazione. Sarri? Sono rimasto conquistato da lui e l'ho difeso da tifosi e media in queste settimane. Lo convincerò anche a smettere di fumare..."

SCUDETTO - "Io sono molto scaramantico. Il tifoso può dire qualsiasi cosa, io Presidente devo rimanere con i piedi per terra. Ci sono tante gare e tante compagini. Facciamo gli scongiuri contro al malasorte".

INSIGNE - "E' bellissimo quando si 'crossa' con Higuain, un mix tra Argentina e Napoli. Lorenzo ha una famiglia solida alle spalle ed adesso anche un bel fiuto del gol. Merito anche di Sarri che lo ha sistemato in questo 4-3-3".

QUESTIONE ALLENATORE - "Avevo messo sul tavolo varie opportunità, anche Klopp, uno spagnolo visto l'addio di un altro come Benitez. Come italiani avevo Sarri, di nascita, e Sinisa con questo suo piglio forte, però non mi piacque una sua frase". Poi spiega quello che disse il serbo: "Presidente non si è fatto sentire per due settimane...", parole che non andarono molto giù al patron partenopeo. Sull'accordo con l'ex Empoli: "Ho fatto un contratto di un anno con cinque anni di opzione. Questo non dà un vantaggio solo a me, ma anche a lui stesso".

O.P.




Commenta con Facebook