• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Italia, Conte: "Balotelli non lo avrei chiamato comunque. Azerbaigian e Norvegia..."

Italia, Conte: "Balotelli non lo avrei chiamato comunque. Azerbaigian e Norvegia..."

Le parole del ct azzurro in conferenza stampa in vista degli impegni con Azerbaigian e Norvegia


Antonio Conte © Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

05/10/2015 14:01

ITALIA CONTE BERARDI INSIGNE EURO 2016/ COVERCIANO - Dal ritiro azzurro di Coverciano, Antonio Conte interviene in conferenza stampa in vista degli impegni contro Azerbaigian e Norvegia che potranno valere all'Italia la qualificazione agli Europei 2016. Ecco le dichiarazioni del ct raccolte da Calciomercato.it

IL CAMPIONATO - "Credo sia un campionato bello e divertente, il fatto che ci sia la Fiorentina in testa signfica che con organizzazione e lavoro si possono fare cose belle"

INSIGNE - "Insigne sta facendo bene con il Napoli partendo da esterno e spero possa fare bene anche in Nazionale. Non credo che Sarri abbia adattato il Napoli alle sue caratteristiche, per me Lorenzo non è un trequartista".

BERARDI - "Putroppo Berardi ha accusato un problema, non è nulla di grave ma avverte dolore, è spaventato e preferisce curarsi, lo capisco quindi tornerà a casa. Mi dispiace, gli auguriamo che faccia bene. Chi arriverà al suo posto? Nessuno".

BALOTELLI - "Se avrei chiamato Balotelli senza l'infortunio? No, e questo vale per tutti: non bastano due partite, ho bisogno di avere certezze, anche per gli altri. Se uno mi fa tre gol nelle ultime due partite non arriva automaticamente in Nazionale, ci vuole continuità. Mario sta lavorando bene, ha voglia di fare le cose per bene, quello che chiedo a lui è la continuità e la dimostrazione di meritare la Nazionale in atteggiamenti, voglia e determinazione. Questo non è un messaggio diretto a Mario, ma a tutti quanti".

ITALIANI IN SERIE A - "Pochi giocatori italiani usati dalle squadre di Serie A? Ormai è un ritornello, una situazione che non deve essere però un alibi per noi - ha dichiarato Conte, protagonista odierno delle Notizie Italia - dobbiamo lavorare per ottimizzare il prodotto".

GIUSEPPE ROSSI - "Se Giuseppe Rossi può tornare nel giro della Nazionale? Lo stiamo seguendo, Paulo Sousa lo sta gestendo in maniera ottima e lui sa che lo teniamo in considerazione".

LICHTSTEINER - "Mi è dispiaciuto molto per Stephan, ma lui è uno svizzero, è uno che non molla e lo rivedremo presto in campo, faccio glia auguri a lui e alla sua famiglia. Quando sei abituato a giocare sempre, è difficile bloccarsi, so che è andato tutto bene e lo rivedremo presto in campo".

FLORENZI E JORGINHO - "Il ruolo di Florenzi? Per me è un interno di un centrocampo a tre, ma possiamo utilizzarlo da terzino contro squadre che si chiudono. Lui non è un tappabuchi. Jorginho? Lo seguo, mi auguro che se dovessi convocarlo non si crei un nuovo scandalo".

PELLE' - "Felice del momento di Pellè? Sicuramente, lui è uno che si sacrifica tanto per la squadra, sono felice di avere un calciatore delle sue caratteristiche".

AZERBAIGIAN E NORVEGIA - "Il calcio azero è in netta crescita ma per noi la sfida contro l'Azerbaigian è molto importante e io batterò molto su questo tasto. La Norvegia? Stanno facendo bene, servirà attenzione ma prima dobbiamo pensare all'Azerbaigian".

LO STADIO 'OLIMPICO' - "Stadio 'Olimpico' casa della Nazionale? Non lo so, queste sono decisioni che devono essere prese dalla Federazione. Mi auguro comunque che si sia una belal risposta del pubblico".




Commenta con Facebook