• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, confronto Galliani-Mihajlovic: due le alternative

Calciomercato Milan, confronto Galliani-Mihajlovic: due le alternative

Spalletti e Donadoni i maggiori indiziati all'eventuale sostituzione del tecnico rossonero


Sinisa Mihajlovic ©Getty Images

05/10/2015 08:45

CALCIOMERCATO MILAN CONFRONTO TRA GALLIANI E MIHAJLOVIC LE ALTERNATIVE SPALLETTI E DONADONI / MILANO - La pesante sconfitta subita contro il Napoli ieri a 'San Siro' (0-4 il risultato finale) potrebbe avere importanti ripercussioni sul calciomercato Milan e sul futuro di Sinisa Mihajlovic come allenatore rossonero.

Secondo quanto scrive 'La Repubblica', il tecnico serbo sarebbe ora in bilico: nell'immediato post-partita sarebbe andato in scena un confronto tra Mihajlovic e l'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, anch'egli al centro delle critiche dei tifosi. Attualmente, sul calciomercato degli allenatori i due maggiori candidati a raccogliere eventualmente l'eredità del tecnico milanista sono Luciano Spalletti e Roberto Donadoni. 

Intervenuto ai microfoni della 'Rai' al termine della partita, Sinisa Mihajlovic ha risposto così all'ipotesi di rassegnare le proprie dimissioni: "Non è una parola che fa parte del mio vocabolario. Io non mi dimetterò mai". Un problema in più per il club meneghino che ha ancora a libro paga anche Inzaghi e Seedorf...

Sempre ai microfoni della tv di stato, Roberto Donadoni ha commentato così l'attuale momento del collega Mihajlovic: "Posso fargli solo un grande in bocca al lupo. Il resto può capirlo solo chi vive la situazione dall'interno".

Prima della gara contro il Napoli, Adriano Galliani aveva dichiarato ai microfoni di 'Mediaset Premium': "E' difficile valutare la nostra personalità, speriamo di riuscire ad avere continuità in tutti i novanta minuti. Riteniamo e lo ritiene anche l'allenatore di avere una squadra da primi posti. Mancano ancora tante gare ma partite come quelle di stasera cominciano a diventare importanti per l'esito della stagione. Siamo contenti di Mihajlovic come il Napoli è contento di Sarri, lasciamo stare le cose come stanno (ride n.d.r). Le sfide degli anni 80'-90'? Da una parte c'erano i vari Gullit e Van Basten, da l'altra Careca etc, tutti lussi per entrambe le squadre".

S.D.




Commenta con Facebook