• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-ATALANTA

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-ATALANTA

Borja e Bernardeschi super, Paletta rovina subito tutto


Fiorentina (Getty Images)
Lorenzo Bettoni @lorebetto

04/10/2015 22:32

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-ATALANTA

 

FIORENTINA

Tatarusanu 6,5 - Miracoloso, a faccia avanti, nello stoppare il tentativo di Maxi Moralez che al 25' poteva fare 1-1.

Tomovic 6 - Qualche errore di misura che mette in difficoltà la sua difesa. Quando il Papu accelera a  volte fatica a metterci una pezza. Dettagli.

Gonzalo Rodriguez 6 - Poco sforzo in una delle partite forse più semplici della sua carriera.

Astori 6 - Sventa un cross di D'Alessandro prolungando la palla in corner. Attento le poche volte che l’Atalanta si fa vedere.

Blaszczykowski 6,5 - Si guadagna il penalty che permette alla Fiorentina di mettere il naso avanti. Si attiva a sprazzi per il resto dell’incontro.

Badelj 6,5 - Dopo il palo di Borja Valero ci prova anche lui da lontano: palla a lato di poco. Ennesima prestazione positiva di questo inizio di stagione.

Borja Valero 7,5 - Tenta di schiacciare subito la Dea, ma il suo tiro dalla distanza trova le dita di Sportiello e poi il palo. Al 25' perde una palla sanguinosa che per poco non costa il gol del pari alla Viola. Superbo il suo scambio dal limite dell'area con Bernardeschi che porta in dote il 2-0 della Fiorentina. Non spreca una palla. Ancora il migliore in campo, tanto per cambiare. Dall' 83' Mati Fernandez s.v.

Marcos Alonso 7 - Moto perpetuo sull'out di sinistra. Non si arrende su nessun pallone e anche quelli che sembrano persi lui riesce comunque a tenerli in vita. Mette dentro tutti cross interessanti. Instancabile

Bernardeschi 7,5 - Più libero di svariare con meno compiti di copertura rispetto alle ultime partite di Serie A. Pronti via è suo lo strappo che manderebbe in porta Blaszczykowski. Paletta butta giù il polacco, ma cambia poco per il pubblico Viola, visto che Ilicic, poi, è freddissimo da dischetto. Entra anche nel secondo gol visto che è lui a mandare in porta Borja Valero. Decisivo. Dal 66' Vecino 6 - Rimpolpa il centrocampo di Sousa.

Ilicic 7 - Glaciale dagli undici metri dopo appena 5' dall'inizio del match. Tenta il bis dal limite al 21’ ma stavolta trova Sportiello. Davanti all’area dispensa sempre giocate interessanti trovandosi benissimo sia con Bernardeschi che con Kalinic. Rinato. Dal 74' Verdù 6,5 – Il portoghese gli regala un buono scampolo di partita lui lo ripaga con un gol.

Kalinic 7 - Quando non segna fa sempre un lavoro sporco comodissimo alla squadra. Sbraccia, lotta, va in profondità e difende bene il pallone. Gli manca, appunto, solo il gol. Ma già la scorsa settimana aveva dimostrato di saperli fare. Pazzesco assist a Verdù nel finale.

All. Sousa 7,5 - A occhio, era dai tempi del Trap e Batistuta che la Fiorentina non si trovava prima, da sola, in testa alla Serie A. Se a ottobre la Viola guarda tutti dall'alto in basso il merito è soprattutto suo che arrivato nello scetticismo generale ha già dato ai suoi anima e identità. Il match contro l’Atalanta, poi, gli si mette subito bene visto che si trova sopra di un gol e un uomo dopo appena 5 minuti. Profeta.

 

ATALANTA

Sportiello 6,5 - Il migliore della Dea, per esclusione. Una grande parata su Borja Valero nel primo tempo ritarda il raddoppio dello stesso spagnolo. Si ripete anche su Ilicic, ma con meno sforzo. Buoni interventi sparsi nella ripresa su Kalinic, Marcos Alonso e Vecino.

Masiello 5 - Non vede mai Marcos Alonso. La prima volta che si fa vedere dà una scarpata nel volto a un avversario e viene ammonito. Al 34' Tiene in gioco Borja Valero insieme a uno spensierato Dramè.

Toloi 5 - L'attacco Viola traghetta pure lui nel girone infernale. E' sempre dietro a Kalinic e sempre attirato dalla palla. Serataccia.

Paletta 3 – Il voto è tre, ma potrebbe essere tranquillamente zero. Quattro minuti e l'ex Parma si fa trovare piantato a tenere in gioco Blaszczykowski. Non contento stende la freccia polacca in piena area con un fallo da ultimo uomo: rigore e rosso dopo quattro minuti. Peggio di così…

Dramè 4,5 - Molto in confusione. Perde subito di vista Blaszczykowski che gli scivola dietro procurandosi il rigore. Insieme a Masiello tiene in gioco Borja Valero che al 34' fa 2-0.

Kurtic s.v. Non una partita dell'ex da ricordare, la sua. Reja sceglie di sacrificare lui per tappare  il buco lasciato dietro da Paletta. Dal 6' Cherubin 5,5 – Primo tempo in difficoltà. Un po' meglio nella ripresa, ma poca roba.

De Roon 5 - Prima partita del campionato in cui va seriamente in difficoltà. Prende un paio di tunnel, uno anche nell'azione che porta al raddoppio viola. Dall' 81' Caromona s.v.

Grassi 5,5 - Recupera la palla che potrebbe portare al gol di Maxi Moralez. Partita di sacrificio, come quella di tutti gli uomini di Reja.

Gomez 6 - Insieme a Paletta stringe Blaszczykowski nel sandwich che a inizio gara indirizza la gara verso la Viola. Quando punta Tomovic qualche volta lo manda in tilt, ma capita giusto un paio di volte.

Moralez 5,5 - Ha una palla gol colossale al 25', ma Tatarusanu lo stoppa incredibilmente nell'uno contro uno. Con una partita così pesantemente indirizzata sono occasioni che devono essere sfruttate. Si alterna con il Papu nel dare una mano alla fase difensiva.

Denis 6 – Lasciato al pascolo ad aspettare qualche occasione da sfruttare. Non ne arrivano, ma è lui a mandare in porta Maxi Moralez per l'unica palla gol della Dea. Reja lo toglie ad inizio ripresa per avere un po' più dinamismo. Dal 46' D'Alessandro 5 - Un cross interessante e poco più in un una partita che ha regalato pochi spunti offensivi alla Dea.

All. Reja 5,5 - Non certo la partita che si aspettava. L'ingenuità di Paletta lo costringe in 10 e sotto di un gol dopo cinque minuti. Per cercare di dare un senso al match toglie un mediano ed inserisce Cherubin, lasciando comunque in campo il tridente con Maxi Moralez e Gomez che si alternano nel dare una mano al centrocampo. Moralez potrebbe pure fare 1-1, ma Tatarusanu lo ipnotizza.  

Arbitro: Davide Massa 6,5 - Deve subito prendere una decisione che indirizza la gara. Ma sia rigore che rosso a Paletta sono sacrosanti, anche se dopo tre minuti. Con la Viola sul 2-0 dubbi anche per un contatto Kalinic-Toloi in area atalantina, stavolta prende la decisione giusta: il rigore non c'è.

 

TABELLINO
FIORENTINA-ATALANTA 2-0

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Astori; Blaszczykowski, Badelj, Borja Valero (dall' 83' Mati Fernandez), Marcos Alonso; Bernardeschi (dal 66' Vecino), Ilicic (dal 74' Verdù); Kalinic. A disp. Sepe, Lezzerini, Vecino, Rebic, Suarez, Rossi, Babacar, Roncaglia. All. Sousa.

ATALANTA (4-3-2-1): Sportiello; Masiello, Toloi, Paletta, Dramè; Kurtic (dal 6' Cherubin), De Roon (dall' 81' Carmona), Grassi; Gomez, Moralez; Denis (dal 46' D’Alessandro). A disp. Bassi, Radunovic,, Stendardo, Bellini, Migliaccio, Cigarini, Conti, Monachello, Raimondi. All. Reja.

Arbitro: Massa di Imperia
Marcatori: 5' rig. Ilicic (F), 34' Borja Valero (F), 90' Verdù (F)
Ammoniti: 22' Masiello (A), 57' Toloi (A)
Espulsi: 4' Paletta (A)




Commenta con Facebook