• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Napoli, Savicevic: "Match già decisivo, Balotelli è come una mucca"

Milan-Napoli, Savicevic: "Match già decisivo, Balotelli è come una mucca"

Il 'Genio' su Mihajlovic: "Il lavoro con Mancini lo ha di certo aiutato"


Mario Balotelli © Getty Images
Marco Di Federico

03/10/2015 11:05

SAVICEVIC MIHAJLOVIC MILAN / MILANO - Dejan Savicevic, uno degli stranieri più forti che hanno mai giocato nella nostra Serie A, ha concesso un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport' per parlare delle ultime news Milan, compreso il buon impatto in panchina di Sinisa Mihajlovic. "Siamo stati insieme alla Stella Rossa e in Nazionale, non mi aspettavo che poi potesse diventare allenatore. Il lavoro con Mancini lo ha di certo aiutato, oggi dico che potrà diventare grande come gli allenatori che ha avuto, da Boskov a Eriksson. - le parole del 'Genio' - Sinisa non è cattivo, è un duro che vuol tenere sotto mano il gruppo, che con lui è spinto a dare il massimo".

BALOTELLI - "Mario può fare tutto e rovinare tutto. Lo prendi così, con la sua imprevedibilità. In Montenegro diciamo: 'È come una mucca che fa venti litri di latte e poi butta tutto con un calcio'. Tecnicamente è un gran giocatore, come qualità è il più forte della rosa ma non è detto che faccia automaticamente bene".

MILAN - "Il rapporto con Berlusconi, Galliani e pure Braida è ottimo, mi dispiace che il Milan non abbia almeno tre punti in più. Ma c'è tempo, ce ne sono oltre novanta a disposizione. E poi la sosta sarà favorevole al Milan, gli consentirà di recuperare a pieno chi è mancato in queste ultime partite. Penso ad Abate e Antonelli: è mancata la loro spinta, perché chi li ha sostituti si propone di meno, il Milan deve invece avere più giocatori bravi sulle fasce".

SCUDETTO - "Il campionato non è più come quello degli ultimi quattro anni, in cui c'era una favorita netta come la Juventus. Oggi non si sa, l'Inter avrebbe potuto scappare contro la Fiorentina e non l'ha fatto. Anzi, ora anche la Fiorentina può rientrare in corsa, come il Napoli, che ho visto giocare molto bene proprio contro la Juventus. Milan-Napoli dirà molto, forse già qualcosa di decisivo per le prime posizioni".




Commenta con Facebook