• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, ESCLUSIVO Cobolli Gigli: "E' assurdo pensare di mandar via Allegri"

Juventus, ESCLUSIVO Cobolli Gigli: "E' assurdo pensare di mandar via Allegri"

Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva l'ex presidente bianconero


Alvaro Morata (Getty images)
ESCLUSIVO
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

01/10/2015 12:00

CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS-SIVIGLIA INTERVISTA ESCLUSIVA A GIOVANNI COBOLLI GIGLI / ROMA - All'indomani della vittoria della Juventus contro il Siviglia per due reti a zero (Morata, Zaza) nel secondo impegno stagionale in Champions League, Calciomercato.it ha contattato in esclusiva l'ex presidente bianconero Giovanni Cobolli Gigli per fare il punto sulle ultime news Juventus.

JUVENTUS-SIVIGLIA - "Ho avuto un'impressione confortante da Juventus-Siviglia - ha esordito ai nostri microfoni Cobolli Gigli - Mi sembra che le soluzioni adottate dall'allenatore Massimiliano Allegri si siano rivelate giuste, compresa quella di impiegare Barzagli da terzino. Andrea è un grandissimo calciatore, capace di giocare ovunque. Khedira, dopo l'infortunio, si è rivelato un ottimo acquisto e speriamo si confermi tale. Mi soffermerei sui due goleador: Morata ha realizzato un bel gol, ma in particolare la rete di Zaza è stata di grande livello. Quest'anno, in Champions League, si può andare molto avanti e consiglierei alla Juve di non dimenticarsi l'impegno europeo".

LA SITUAZIONE IN SERIE A - "La situazione della Juventus in Italia è più difficile. In campionato la Juve ha sbagliato solo le partite contro Roma e Napoli. In altre occasioni, invece, è stata un po' disattenta e sfortunata. Mi è piaciuto il discorso di Buffon sull'andare avanti senza pensare a vincere. Tra 2 mesi - ha proseguito l'ex presidente della Juve a Calciomercato.it - si faranno i bilanci".

CALCIOMERCATO - "Dybala va fatto giocare perché è giovane - ha spiegato Cobolli Gigli in esclusiva alla nostra redazione - L'acquisto più azzeccato, ad oggi, mi sembra Cuadrado: ha visione di gioco  e capacità di saltare l'uomo. Il futuro di Morata? Mi sembra di capire che sarà decisiva la volontà del giocatore e mi auguro e credo che lui riconosca i miglioramenti avuti sotto la gestione bianconera. Certo, il richiamo del Real Madrid è sempre forte. Emergenza terzino destro? Approvo al 100% il provvedimento preso dalla società contro Caceres. Il lato destro, complice lo stop di Lichtsteiner, è al momento un po' sguarnito ma tutti ci auguriamo che lo svizzero torni presto a giocare. La sessione invernale di calciomercato è ancora lontana, ma la dirigenza non si lascerà trovare impreparata".

MASSIMILIANO ALLEGRI - La chiosa finale è dedicata alle critiche mosse all'attuale allenatore della Juve. Questo il pensiero di Cobolli Gigli: "E' un difetto tutto italiano quello di muovere le critiche dopo una partita andata male. Allegri è un ottimo allenatore, ritengo sia assurdo pensare alla sua sostituzione e credo proprio che in casa Juve non ci pensino affatto. Detto questo, è giusto osservare i problemi della squadra: il tecnico ha avuto a che fare con alcuni infortuni importanti, da Marchisio a Khedira, frutto di una preparazione fisica estiva volutamente ristretta scelta per far riposare più a lungo i calciatori. L'allenatore non è mai andato in vacanza, pensando sempre a come migliorare la squadra, ma ha anche ribadito che servirà tempo e pazienza".




Commenta con Facebook