• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Abodi: "Vorrei dare un'anima diversa. Candidatura deve partire da club"

Serie A, Abodi: "Vorrei dare un'anima diversa. Candidatura deve partire da club"

Il massimo dirigente della Serie B non fa mistero di ambire alla poltrona di presidente della Lega di A


Abodi e Tavecchio (Calciomercato.it)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

28/09/2015 12:14

SERIE A INTERVISTA ABODI / MILANO - Dalla cadetteria alla massima Serie. Andrea Abodi si candida, un giorno, per la poltrona di presidente della Lega Serie A: "Due anni fa non ero pronto a raccogliere quella sfida, nata durante una cena con alcuni amici. Oggi, dopo anni di intenso lavoro, mi piacerebbe dare un'anima diversa all'attuale Serie A", ha dichiarato il massimo dirigente della Lega Serie B in un'intervista concessa a 'Premium Sport'.

SERIE B - Abbiamo tolto la definizione 'di Serie B': da sempre suonava come dispregiativo. Abbiamo voluto dividere il contenuto dal contenitore. Al mio arrivo abbiamo trovato tantissimi anni di storia e un libro pieno di pagine bianche ancora da scrivere". Malgrado il calciomercato, che porta sempre tanti stanieri in Italia, Abodi ha sciorinato dei numeri in controtendenza: "Il 75% dei nostri giocatori sono italiani, il 38% degli Under 21. Questo ci spinge ad un grande lavoro, anche sui social network, finalizzato a suscitare interesse verso il nostro campionato".

CASO CATANIA - "E' stato un momento davvero complicato. L'ho vissuto come un tradimento: basta pensare che una delle quattro gare incriminate l'ho vista allo stadio, come mi piace fare. E Pulvirenti, addirittura, mi telefonò lamentandosi per il trattamento ricevuto da alcuni siti che parlavano di sospetti. Molti tifosi del Catania continuano a domandarmi: "Abbiamo capito chi ha comprato le partite. Ma chi le ha vendute?".

TAVECCHIO - "Ci sono dei momenti in cui deve prevalere il bene comune e Tavecchio rappresentava quello. Era il candidato che metteva d'accordo le quattro leghe ed è solo quello il significato del mio appoggio a quella candidatura".

PRESIDENZA SERIE A - In merito alle news Serie A, Abodi ha sottolineato: "Non sarà, in caso, una mia spontanea candidatura ma una richiesta che partirà dalle società. Mi piacerebbe dare un'anima diversa all’attuale campionato. Curva Sud deserta? Non mi piace quello che sta accadendo. Lo stadio va umanizzato e la gente responsabilizzata, anche con la tecnologia di cui disponiamo. Chi sbaglia deve pagare ma chi non sbaglia non può pagare per gli altri".

VICENDE FIFA: PLATINI - "Dovrà spiegare che tipo di prestazione ha fornito alla Fifa a quelle cifre".




Commenta con Facebook