• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Dybala è la medicina contro la crisi. Ma Allegri nicchia

Juventus, Dybala è la medicina contro la crisi. Ma Allegri nicchia

L'argentino ex Palermo usato con il contagocce dal tecnico finora


Dybala (Getty images)
Marco Di Federico

25/09/2015 08:10

JUVENTUS DYBALA ALLEGRI / TORINO - Sul banco degli imputati per la crisi senza fine che ha attanagliato la Juventus in campionato è finito anche Max Allegri. Perché è vero che il tecnico che ha sfiorato nella scorsa stagione uno storico Triplete ha dalla sua molte attenuanti - dalla cessione di Pirlo, Vidal e Tevez fino ai tanti infortuni che hanno colpito i più importanti giocatori della rosa - ma lo è altrettanto che finora le scelte dell'ex allenatore del Milan non hanno convinto.

Sette formazioni diverse in altrettante gare, tre moduli usati e la atipica gestione di Dybala, ad oggi l'attaccante più in forma tra quelli a disposizione. L'argentino, colpo del calciomercato estivo bianconero da 40 milioni di euro, è visto da Allegri solo come una punta centrale: non è un trequartista e non è neanche un esterno. In pratica Dybala è per il tecnico la seconda punta in un 4-3-1-2 o 3-5-2, mentre nel 4-3-3 fatica a trovare un posto. Contro il Frosinone sono partiti Pereyra e Cuadrado ai lati di Zaza, poi è entrato l'argentino quando Allegri ha deciso di cambiare modulo, andando ad affiancare l'ex Sassuolo in avanti. Per lui già tre gol in stagione, uno in meno di tutti gli altri attaccanti messi insieme. Ripartire da Dybala potrebbe essere la medicina giusta per la Juventus, ma sta ad Allegri cucirgli addosso una nuova 'veste tattica'.




Commenta con Facebook