• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Stankovic: "Siamo una squadra di guerrieri e c'è tempo per crescere"

Inter, Stankovic: "Siamo una squadra di guerrieri e c'è tempo per crescere"

Il club manager parla del momento della formazione di Mancini


Esultanza Inter (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

24/09/2015 15:56

INTER STANKOVIC MANCINI MIHAJLOVIC / MILANO - Difficile sognare un inizio migliore per l'Inter di Mancini: cinque vittorie in altrettante partite e primato solitario con le altre candidate allo scudetto già staccate. I nerazzurri sono in un momento d'oro, anche se il gioco espresso non è spumeggiante: con sei gol realizzati e appena uno subito, i nerazzurri hanno mostrato quella compatezza e quel cinisimo tipici delle squadre che arrivano fino in fondo nel massimo campionato italiano. In alcune dichiarazioni rilasciate all'agenzia serba 'Beta' e riportate da 'sportmediaset.it', il club manager dell'Inter Dejan Stankovic parla della formazione di Mancini e dà il suo parere sulle news Inter del momento: "E' vero che non giochiamo un calcio brillante ma siamo a settembre e c'è tutto il tempo di crescere. La squadra però mi piace come si mostra in campo, è battagliera, formata da undici guerrieri. Questo inizio di stagione possiamo definirlo quasi storico". 

L'ex centrocampista dell'Inter continua parlando dei calciatori slavi presenti nella rosa a disposizione di Mancini, alcuni arrivati durante l'ultimo calciomercato come JoveticLjajic e Perisic, che sono andati ad aggiungersi ad altri già presenti come Handanovic e Brozovic formando una colonia molto numerosa: "Dalla nostra zona arrivano tanti talenti e ci sono calciatori importanti: credo che riusciranno a fare la differenza e porteranno all'Inter molti punti". 

Terminato il discorso sulla squadra, Stankovic parla del suo nuovo ruolo da club manager: "Non mi sento un dirigente: sto sempre con la squadra, vivo allenamenti e partite. Mi piace". 

In conclusione una battuta sui cugini del Milan, allenati da Sinisa Mihajlovic: "Sapevo che prima o poi avrebbe avuto una grande opportunità ed ora eccolo al Milan. E' un allenatore che si sta formando: la sua squadra potrebbe giocare un bel calcio ma pecca un po' di concentrazione".




Commenta con Facebook