• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Bayern Monaco, Lewandowski nella leggenda

I CRAQUE DEL MOMENTO - Bayern Monaco, Lewandowski nella leggenda

Con la cinquina in nove minuti al Wolfsburg il polacco è entrato nella storia del calcio


Robert Lewandowski © Getty Images
Jonathan Terreni

24/09/2015 11:30

I CRAQUE DEL MOMENTO LEWANDOWSKI / MONACO (Germania) - Bob nella leggenda. La cinquina realizzata in nove minuti da Robert Lewandoswki è un evento che resterà per sempre nella storia del calcio perché, anche se giochi nel Bayern Monaco, compiere un'impresa del genere non è pensabile neanche nelle esercitazioni sul campo di allenamento, con la difesa passiva. E invece Guardiola ha visto cose che neanche lui pensava fossero possibili. Il polacco contro il Wolfsburg nell'ultima di Bundesliga è partito addirittura dalla panchina. E' entrato nella ripresa con i suoi sotto di un gol. Al 60' il risultato diceva 5-1. La gara perfetta per un giocatore e anche per il tifoso presente allo stadio che conserverà il biglietto e lo metterà in cornice con scritto 'io c'ero!'. Vero anche che il 'Lewa' non è proprio l'ultimo arrivato perché da anni ormai è tra i bomber principi in Europa. E pensare che è stato vicino anche a giocare nella nostra Serie A ma il Genoa non ci ha creduto quando giocava ancora nel Lech Poznan con Preziosi che ancora si mangia le mani. Con il Borussia Dortmund ha vinto un campionato, una Coppa di Germania e una Supercoppa, sfiorando una Champions League quando ormai era già un giocatore del Bayern Monaco.

Robert Lewandowsi è nato a Varsavia, in Polonia il 21 agosto 1988. Nel 2005 entra nelle giovanili del Legia Varsavia prima del passaggio al  Znicz Pruszkow nel 2006. Resterà per due anni segnando 36 reti in 56 presenze, un bottino che gli vale l'approdo al Lech Poznan dove si conferma sui livelli di un grande realizzatore con 32 reti in 52 apparizioni. Nel giugno 2010 il Borussia Dortmund lo porta in Germania per circa 4 milioni di euro e diventa subito protagonista: 74 gol in 131 gare lo elevano a bomber internazionale. Con i gialloneri conquista due campionati, una Supercoppa e una Coppa di Germania prima di passare ai rivali del Bayern Monaco che lo bloccano già nel gennaio 2014 a parametro zero. In estate sbarca in Baviera alla corte di Guardiola. Fin qui 25 reti e la Bundesliga dello scorso anno. In Nazionale polacca è capitano e uomo simbolo: 70 presenze e 29 reti di cui una negli Europei 2012.




Commenta con Facebook