• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Felipe Anderson torna a sorridere, Gonzalez da pianto

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Felipe Anderson torna a sorridere, Gonzalez da pianto

Top e Flop della 5a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Felipe Anderson (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

24/09/2015 07:45

PAGELLONE SERIE A 5A GIORNATA FELIPE ANDERSON GONZALEZ / ROMA – Non è la notte di San Lorenzo, ma cadono le stelle nel cielo della Serie A. Scivoloni per Juve e Roma, con quest’ultima ferita da un Eder eccezionale e affossata da un Manolas 'arruffone'.
Continua ad impressionare il Sassuolo, che con un Floccari ritornato ai suoi livelli, strappa i tre punti al Palermo, grazie anche ad un pessimo Gonzalez.
Buona anche la prestazione della Fiorentina di Borja Valero, che batte il Bologna di un 'indecente' Ferrari. Ritorna a brillare Felipe Anderson, che con la sua Lazio batte il Genoa di un ingenuo Cissokho.
Passo indietro del Napoli, che pareggia 0-0 a Carpi con un Valdifiori incapace di dare gioco agli uomini di Sarri.
Infine, grande ritorno per Mario Balotelli che con un gol si riprende l’affetto dei tifosi rossoneri.

 

TOP

 

5. Balotelli (Milan) – Sembrava finito dopo la stagione flop a Liverpool. Invece, 'Super Mario' si riprende il Milan in una sola notte, grazie ad un siluro da calcio di punizione che beffa Karnezis. Con un Balotelli così, i rossoneri possono cominciare a sognare di nuovo. VOTO 7

 

4. Eder (Sampdoria) – Continua a segnare e sembra non voglia fermarsi più. È lui il capocannoniere di questa Serie A. In realtà, contro la Roma, inizia un po’ sonnecchiando. Poi, con due lampi, realizza il gol del primo vantaggio blucerchiato e propizia l’autorete del k.o. di Manolas. VOTO 7

 

3. Borja Valero (Fiorentina) – Sousa gli affida le inquadrature del film viola. Lui con la sua tecnica gira una pellicola da Oscar. Non sbaglia un passaggio e verticalizza sempre la manovra con precisione. Il Borja Valero appannato di una stagione fa sembra solo un triste ricordo. Il condottiero è tornato. VOTO 7,5

 

2. Floccari (Sassuolo) – In estate era stavo vicinissimo a scendere in cadetteria, poi la decisione di restare e giocarsi un’altra chance in A con il Sassuolo. Detto, fatto. Sergio Floccari si riprende, con gli interessi, quanto gli era stato tolto in questo primo scorcio di campionato. Prezioso in fase di ripiegamento, decisivo ai fini del risultato con il gol 'spacca' match. Redivivo. VOTO 7,5

 

1. Felipe Anderson (Lazio) – Dopo la pessima prestazione di domenica sera sul campo del Napoli (5-0...), la Lazio torna alla vittoria. Grande gara per il talento brasiliano che ritrova la via del gol, con una gemma che va ad incastonarsi nell’album delle reti più belle viste dai tifosi biancocelesti. Felipe Anderson sembra tornato, i prossimi avversari degli aquilotti sono avvisati.  VOTO 7,5

 

FLOP

 

5. Valdifiori (Napoli) – Soffre ancora il cambio di squadra. Il Valdifiori di Empoli è un ricordo sfocato. E così, Jorginho continua a guadagnare posizioni nelle gerarchie di Sarri. Contro il Carpi offre l’ennesima prestazione scialba di questo inizio di stagione. La sua luce si è spenta. VOTO 5

 

4. Manolas (Roma) – Viene risucchiato dal 'buco nero' in cui cade praticamente tutta la Roma. Con una sciagurata autorete apre alla Sampdoria le porte del successo. Il greco non è impeccabile. Ai giallorossi serve di più se si vuole vincere lo scudetto. L'Inter è già in fuga... VOTO 5

 

3. Cissokho (Genoa) – Si fa pescare sempre fuori posizione. Sulla prima rete laziale è troppo stretto e lascia la fascia a Lulic che è libero di crossare al centro. Nella ripresa, con una grossa ingenuità, si guadagna anticipatamente la doccia per un fallo su Felipe Anderson. Inguardabile. VOTO 4,5

 

2. Ferrari (Bologna) – Alonso gli sbuca da tutte le parti e lui non ne riesce proprio a venire a capo. Nella ripresa, per poco non concede un rigore alla Fiorentina per fallo su Rebic. Per lui la serata del ‘Franchi’ è un incubo che si spegne solo al triplice fischio di Calvarese. VOTO 4,5

 

1. Gonzalez (Palermo) – Si ritrova davanti un Floccari rivitalizzato e ne resta 'folgorato'. La retroguardia del Palermo sbanda di continuo e lui è sicuramente tra i peggiori dei rosanero. L’ex attaccante della Lazio lo irride di finte. Frastornato. VOTO 4,5

 


 




Commenta con Facebook