• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-SASSUOLO

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-SASSUOLO

Il Sassuolo vola con un Floccari super. Male Gonzalez, Rigoni frustato


Palermo-Sassuolo (getty images)

23/09/2015 23:00

ECCO LE PAGELLE DI PALERMO-SASSUOLO:

 

 

PALERMO

Colombi 6 – Titolare dopo il forfait di Sorrentino, l’ex Cagliari scalda subito i guantoni dopo una conclusione insidiosa di Floccari. Lo stesso centravanti, lo punisce tuttavia poco dopo con un tiro imprendibile dal limite dell’area.

Struna 5,5 – Non facile contenere un cliente scomodo come Sansone. Pericoloso sulle palle inattive, cerca di limitare i danni ma senza grande successo.

Gonzalez 4,5 – Rischia molto inizialmente sulla percussione centrale di Floccari che si spegne sull’esterno della rete. La difesa a tre balla e così è lui a pagare dazio per tutti, facendosi ridicolizzare sempre da Floccari in occasione del gol del vantaggio.

El Kaoutari 5 – Anche lui in difficoltà contro il tridente degli emiliani, viene spesso saltato con estrema facilità da Politano, un autentico spauracchio.  

Rispoli 5,5 – Bloccato dalla presenza di Sansone, si limita a stazionare nella propria metà campo senza mai garantire il giusto apporto in fase offensiva. Dal 69’ Quaison 5,5 – Il suo ingresso in campo non incide molto sul finale di partita, anche per colpe non suo.

Rigoni 4,5 – Pronti via e mette in mostra il meglio del suo repertorio: inserimento su assist di Vazquez che sorvola la traversa. Poi perde lucidità e nel finale si fa espellere per proteste. Frustato.  

Jajalo 5 – Il suo filtro in mezzo al campo è praticamente inesistente. Il Sassuolo fa quello che vuole nella trequarti avversaria e lui è spesso fuori posizione. Dal 56’ Maresca 5,5 – Tenta di mettere ordine al centrocampo dei siciliani, ma i suoi compagni si muovono poco ed i giocatori del Sassuolo gli sbucano da tutte le parti.

Hiljemark 5 – Rivelazione di questa prima parte di campionato, stecca anche lui la serata con una prestazione anonima. Dal 46’ Trajkovski 5,5 – Gioca semplice e cerca di contrastare le micidiali ripartenze neroverdi. Il minimo sindacale.

Lazaar – Sia Politano che Vrsaljko lo costringono spesso all’errore in appoggio. Giocatore in involuzione rispetto allo scorso anno, un pò come tutto il Palermo di Iachini.

Vazquez 6 – Le sue giocate accendono la formazione di casa e tutto il pubblico presente. Al 28esimo ha una buona chance per andare in rete, ma Acerbi gli nega la gioia del gol. Con il passare dei minuti si innervosisce e non riesce più ad accendere la lampidina.

Gilardino 5 – Duello tutto fisico con Cannavaro, dal quale non sempre ne esce vincitore, tutt’altro. Impacciato nei movimenti e poco supportato dai centrocampisti, risulta ad oggi un corpo estraneo alla squadra.

All. Iachini 5 – La difesa a tre si dimostra dopo pochi minuti una soluzione inefficace contro questo Sassuolo. Allontanato dall’arbitro per proteste - in virtù di un fallo non fischiato dal direttore di gara poco prima del vantaggio neroverde -, prova il tutto per tutto nella ripresa inserendo Quaison. A quel punto, però, la squadra ha perso le giuste misure e il Sassuolo può tranquillamente portarsi via l’intera posta in palio.

 

SASSUOLO

Consigli 6 – Raramente impegnato dai padroni di casa, trascorre una serata tranquilli senza grossi affanni.

Vrsaljko 6,5 – Concentrato e per nulla infastidito dalle rare folate di Lazaar, prima dell’intervallo sfiora il gol del possibile 0-2 con un destro da fuori area che lambisce il palo. La sua prova si consolida nella ripresa.

Cannavaro 6,5 – Poco fronzoli e poche distrazioni. In questo avvio super del Sassuolo, una parte di merito è anche dell’ex centrale del Napoli, sicuro ed affidabile insieme ad Acerbi.

Acerbi 6,5 – Bravo ed attento in fase difensiva, veste spesso i panni del regista basso con discreti risultati.

Gazzola 6 – Confermato titolare dopo la buona prestazione di Roma, viene spostato a sinistra al posto di Peluso. Il risultato è più o meno lo stesso: promosso.

Missiroli 6,5 – Molto abile nel palleggio e in fase di contenimento, si conferma pedina fondamentale dello scacchiere tattico di Di Francesco. Dai suoi piedi passano quasi tutte le azioni più pericolose della squadra.

Magnanelli 6 – Dopo aver fatto un figurone contro la Roma, anche stasera segue alla lettera i dettami di mister Di Francesco, ovvero, “francabollare” Vazquez. Obiettivo più che raggiunto.

Biondini 6 – Molto intraprendente dalle prime battute, prova a sfruttare l’opportunità offertagli da Di Francesco di giocare dal primo minuto. A volte eccede nei contrasti, ma alla fine si rivela preziosissimo. Dal 78’ Duncan s.v.

Politano 6,5 – Il protagonista del match dell’Olimpico, si conferma in un ottimo stato di forma, mettendo spesso in apprensione la retroguardia rosanero. Intorno alla mezz’ora pecca di egoismo: invece, di servire Sansone preferisce la soluzione personale che non inquadra il bersaglio. In continua crescita. Dal 66’ Berardi 6 – Di Francesco gli aumenta il minutaggio facendogli sfruttare gli spazi lasciati nella ripresa dal Palermo. In un paio di circostanze va anche vicino al gol, ma ancora non è al 100%.

Floccari 7,5 – Chiamato a sostituire Defrel, l’ex attaccante della Lazio si costruisce subito due palle gol che spaventano l’estremo difensore rosanero. Dopo due tentativi, però, al 35esimo la sua tenacia viene premiata da un destro secco e preciso che porta in vantaggio il Sassuolo. Prezioso anche nel lavoro in fase di ripiegamento. Dal 73’ Defrel 6 -   

Sansone 6,5 – Costante punto di riferimento sull’ala sinistra, fa impazzire i difensori rosanero insieme a Politano.

All. Eusebio Di Francesco 7 – Facile montarsi la testa dopo il bel pareggio di Roma, ed invece, la novità del Sassuolo 2015/16, è proprio questa: schemi collaudati, facilità di corsa e soprattutto concentrazione per tutti i novanta minuti. Ora, dopo aver ottenuto il terzo posto in classifica, arriverà la prova del nove, ma ad oggi, questa squadra può davvero essere la rivelazione di questo campionato.

 

Arbitro: Luca Pairetto 5,5 – Attento e presente in tutte le principali azioni della gara, sbaglia forse in occasione del fallo non sanzionato a metà campo, dal quale scaturisce poi il gol di Floccari: l’entrata a gamba di Magnanelli su Vazquez, meritava di essere sanzionata.

 

TABELLINO

PALERMO-SASSUOLO 0-1

Palermo (3-5-1-1): Colombi; Struna, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli (dal 69’ Quaison), Rigoni, Jajalo (dal 56’ Maresca), Hiljemark (dal 46’ Trajkovski), Lazaar; Vazquez; Gilardino. All. Iachini. In panchina: Alastra, Vitiello, Andelkovic, Goldaniga, Cassini, Brugman, Chochev, Daprelà, La Gumina. Allenatore: Iachini.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Gazzola; Missiroli, Magnanelli, Biondini (dal 78’ Duncan); Politano (dal 66’ Berardi), Floccari (dal 73’ Defrel), Sansone. In panchina: Pomini, Pegolo, Pellegrini, Falcinelli, Laribi, Ariaudo, Terranova, Floro Flores. Allenatore: Di Francesco.

Arbitro: Luca Pairetto

Marcatori: 35’ Floccari (S)

Ammoniti: 31' Missiroli (S), 43’ Rigoni (P), 60’ Vrsaljko (S), 68’ Acerbi (S), 73’ Cannavaro (S), 77’ Biondini (S), 83’ Magnanelli (S)

Espulsi: 36' Iachini (P), 86’ Rigoni (P)




Commenta con Facebook