• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Corvino: "Juventus più forte della Roma. Ecco perché Vidal mi ha dato del coglio.."

Serie A, Corvino: "Juventus più forte della Roma. Ecco perché Vidal mi ha dato del coglio.."

Il dirigente del Bologna: "Non vendere Mutu alla Roma per 19 milioni e 750 mila euro un rimpianto"


Pantaleo Corvino ©Calciomercato.it
Marco Di Federico

23/09/2015 08:49

CORVINO NEWS SERIE A FIORENTINA BOLOGNA / FIRENZE - Quella di questa sera tra Fiorentina e Bologna è la "partita del cuore" per Pantaleo Corvino. Passato e presente convergono nella notte del 'Franchi': un'occasione per fare il punto sulle due esperienze ma anche per parlare di tutte le ultime news Serie A, comprese qualche rivelazione in tema di calciomercato. "Ci siamo presi la Serie A a metà giugno, dunque siamo partiti in ritardo sugli altri. Abbiamo concluso una quarantina di operazioni, ventuno cessioni, diciassette acquisti. - le sue parole alla 'Gazzetta dello Sport' - Spero di aver sbagliato il meno possibile. Il lavoro di Rossi farà il resto, per questo va lasciato in pace, perché sarà un valore aggiunto".

FIORENTINA - "Sette anni intensi rafforzano un rapporto professionale e umano proseguito anche dopo. Rimpianti? Non siamo stati capaci di gestire un parco attaccanti con Gilardino, Mutu, Pazzini, Osvaldo e Jovetic. Ne abbiamo ceduti due, Osvaldo e Pazzini, per prendere un paio più disponibili come Keirrison e Bonazzoli. Non era da fare. Ho detto che per la Fiorentina arrivare quarta è come vincere Scudetto e Champions League: lo ridirei a squarciagola. Arrivare per due anni prima del Milan o della Roma, che fatturano tre volte di più, voleva dire che avevi vinto il tuo scudetto, non voleva dire non esser vincenti".

MUTU - "Vendere Mutu alla Roma per 19 milioni e 750 mila euro è stata una cosa non fatta assolutamente da fare. C'erano già le mail scambiate. Era estate, eravamo nel Mugello, quando la partenza di Adrian venne bloccata me ne andai dal ritiro e tornai a casa mia, a Vernole. Mi chiamò Diego Della Valle per calmarmi e confortarmi, aveva comunque apprezzato il mio lavoro".

VIDAL - "Venne fino a casa mia e poi l'affare saltò. Quando è andato al Bayern Monaco ha rincarato la dose: da Pulgar, con cui condivide il manager, mi ha fatto avere una maglia della nuova squadra con dedica speciale: 'A un coglio.. che si è fatto convincere a non prendermi'".

SCUDETTO E SALVEZZA - "La Juventus resta avanti alla Roma. Poi Napoli, Lazio, Fiorentina e le milanesi, che hanno il dovere di provarci. Per la salvezza mi auguro solo ce la faccia il Bologna: città e proprietà meritano questo e di più".




Commenta con Facebook