• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, TI RICORDI DI... Tiago? Una regia internazionale

Juventus, TI RICORDI DI... Tiago? Una regia internazionale

Il portoghese è diventato uno dei migliori palleggiatori in Europa con l'Atletico Madrid


Tiago ©Getty Images
Jonathan Terreni

22/09/2015 10:43

JUVENTUS TI RICORDI DI TIAGO / TORINO - Ti ricordi di...? Ecco la nuova rubrica di Calciomercato.it sui 'flop' del nostro campionato che hanno trovato poi la loro dimensione in altri paesi, rilanciando la propria carriera. In questo episodio: Tiago.

Arrivò a Torino nell'era post Calciopoli con molte aspettative, in quella squadra rinforzata poi con i vari Felipe Melo e Diego che sembrava poter aprire un nuovo ciclo e che invece fallì bruscamente. Tiago sbarcò alla Juventus nel calciomercato del 2007, apparentemente nel pieno della maturità, dopo le buone cose fatte vedere a Lione. Con Ranieri però il portoghese faticò addirittura a trovare spazio. Poco incisivo, collezionò appena 42 presenze in tre anni e tante panchine. Diventato riserva dei vari Marchisio, Crisitano Zanetti e Sissoko alla soglia dei trent'anni lascia i bianconeri e passa all'Atletico Madrid in prestito gratuito con diritto di riscatto. Qui l'affare lo fanno i 'Colchoneros' perché già dalla prima stagione fa vedere che la Spagna si addice di più alle sue qualità. L'Atletico però preferisce non riscattarlo, attendendo che il giocatore risolvesse il suo contratto con la Juventus. 

E' nel luglio 2011 che firma un biennale con la squadra di Madrid consacrandosi come uno dei migliori registi europei, pilastro di quella squadra che aprì un ciclo storico, riconquistando la Liga dopo 18 anni e sfiorando anche la Champions League, sfumata ai supplementari contro i cugini del Real nella stagione 2013/2014. Tiago, che in Nazionale portoghese è presente dal 2002, ha trovato così la sua giusta dimensione con Simeone. Anche Mourinho ha provato a riportarlo al Chelsea senza successo dopo la prima parentesi, peraltro discreta, del 2004/2005.




Commenta con Facebook