• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Zanetti: "Non ho mandato io via Fassone". E risponde a Mihajlovic...

Inter, Zanetti: "Non ho mandato io via Fassone". E risponde a Mihajlovic...

Il vicepresidente nerazzurro a tutto campo: parla anche di Balotelli


Javier Zanetti ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

21/09/2015 17:58

INTER ZANETTI FASSONE BALOTELLI / MILANO - Da Fassone a Balotelli: Javier Zanetti parla a tutto campo e si sofferma sulle news Inter del momento in un intervento a 'Rtl 102.5'. 

Il vicepresidente nerazzurro parte dall'addio di Fassone, arrivato un po' a sorpresa alla fine della scorsa settimana: "Non l'ho mandato via io, è stata una scelta societaria. Ora pensiamo a fare il bene dell'Inter. Non c'è nessuna promozione in arrivo, sono già vicepresidente e sono contento di questa opportunità. Sono a supporto alle diverse aree che compongono la nostra società, siamo un gruppo di manager che cercano di fare il meglio possibile per il futuro dell'Inter".

Zanetti continua parlando della 'nostalgia del campo', abbandonato due stagioni fa per intraprendere la carriera di dirigente: "Stando fuori si soffre molto di più perché almeno in campo potevi cercare di fare qualcosa. Dopo 23 anni di carriera era arrivato il momento di lasciare spazio agli altri: ora l'importante è che i ragazzi stiano facendo bene. Speriamo di arrivare fino in fondo". 

Arriva la risposta a Mihajlovic che a una domanda sul primo posto in classifica dell'Inter ha risposto affermando che "i cavalli vincenti si vedono alla fine". Un modo per 'sminuire' quanto fatto finora dai nerazzurri,  a cui Zanetti replica così: "Il campionato è lungo, sappiamo che la strada è ancora lunga ma siamo contenti di quanto fatto finora. Dobbiamo guardare soltanto in casa nostra, cercare di migliorarci. Arriveranno i momento difficili e dovremo essere pronti a superarli. Comunque ci sono i presupposti per tornare ad essere protagonisti e farlo fino alla fine". 

L'ultima battuta  riguarda il calciomercato e il ritorno di Balotelli in Italia. Mancini ha dichiarato che avrebbe ripreso l'ex Liverpool in nerazzurro, ma Zanetti è di tutt'altro avviso: "Avrei ripreso Mario? Con il mercato che abbiamo fatto noi, siamo a posto". 




Commenta con Facebook