• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-SAMPDORIA

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-SAMPDORIA

Strepitoso Bruno Peres, Quagliarella mortifero. Nella Samp disastro Regini, attacco troppo light


Fabio Quagliarella (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

20/09/2015 16:58

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-SAMPDORIA:

 

TORINO

Padelli 6,5 - Raramente impegnato, ma quando gli avversari si azzardano a tirare in porta lui risponde sempre presente. 

Bovo 6,5 - Dalla sua parte giostra Eder, ma il centrale romano di fatto non gli fa toccare palla. Efficacissimo nella marcatura stretta. 

Glik 6,5 - Piazzato sempre bene, il capitano granata è un robot nell'intercettare qualsiasi pallone alto graviti dalle parti di Padelli. Insuperabile. 

Moretti 6,5 - La sua presenza sul centro-sinistra della difesa è utilissima, anche in seconda battuta quando va a chiudere in diagonale eventuali sbavature dei compagni. Evidentemente non ha dimenticato il suo passato di terzino. 

Bruno Peres 7,5 - Per tutto il primo tempo è un treno inarrestabile, un Frecciarossa che arriva sul fondo con semplicità disarmante e schiaccia al suolo qualsiasi avversario gli passi di fronte. Da una sua scorribanda nasce il vantaggio granata. Devastante fino all'uscita dal campo, giustamente stremato. Dal 75' Zappacosta s.v.

Acquah 7 - Una forza della natura quando rompe il gioco avversario e riparte di gran carriera, un po' più confusionario nella costruzione del gioco. Ma non si può avere tutto dalla vita. Dall'83' Benassi s.v.

Vives 7 - Composto e ordinato, sventaglia una bellezza per gli esterni, che lo assecondano in tutto e per tutto nei movimenti, ma si fa valere alla grande anche sul piano atletico. Fra tanti nomi di richiamo per il centrocampo del Torino alla fine emerge sempre lui. 

Baselli 6,5 - Continua il processo di crescita per questo giovane centrocampista che per una volta non trova la gioia del gol ma fa benissimo il suo mestiere in mezzo al campo, coniugando alla perfezione qualità e quantità. 

Molinaro 7 - E' in forma strepitosa e si vede dal modo in ciu riesce ad arrivare facilmente nell'area avversaria senza perdere lucidità in copertura. Battezza il match al 1' con un'azione personale fantastica, che Viviano salva in extremis. 

Quagliarella 7,5 - Lui è uno che i gol è abituato a segnarli sempre sensazionali, oggi invece si 'limita' a depositare in rete due palloni facili facili, al posto giusto al momento giusto, da centravanti vero. Il finalizzatore che mancava, il Toro ce l'aveva in casa. 

Belotti 6 - Non trova il gol ma lì davanti sa fare tanto peso, tenendo sempre in ambasce i difensori avversari. Da una sua idea nasce il raddoppio di Quagliarella, che ribadisce in rete un suo tiro-cross da distanza ravvicinata. Dal 55' Maxi Lopez 6 - Sbaglia un paio di gol che un attaccante del suo calibro non dovrebbe sbagliare, ma entra bene in partita e in fondo entra quando il risultato è già acquisito. 

All. Ventura 7 - Davvero impressionante questo Torino che martella gli avversari come una mosca impazzita, li tramortisce e poi si occupa di gestire il risultato. Nel primo tempo per la Samp poteva finire anche molto peggio. 

 

SAMPDORIA

Viviano 6 - Un paio di interventi degni di nota, sui gol di Quagliarella non è piazzato malissimo ma l'avversario era davvero ad un passo dalla porta. 

Pereira 6 - Buone sensazioni da questo giovanissimo portoghese (classe '98!) che nel primo tempo soffre un po' Molinaro poi nella ripresa va sulla sinistra e si avvale di qualche piccola pausa di Bruno Peres per far vedere cosa sa fare. Duttile e promettente. 

Silvestre 5 - Approssimativo nella marcatura su Quagliarella, in occasione del primo gol si fa passare il pallone sulla testa, come il primo dei novellini. 

Moisander 5,5 - Dalle sue parti gravita di più Belotti, poi nella ripresa ha a che fare anche con Quagliarella. Responsabilità oggettiva sui gol, poche colpe dirette. 

Regini 4,5 - Clamorosamente in difficoltà contro un Bruno Peres in giornata di grazia, non lo prende se non con il fallo: accade una volta sola e gli costa il giallo. Sostituzione necessaria per evitare danni ulteriori. Dal 46' Lazaros 6 - Quarantacinque minuti di gran sacrificio per il greco che si occupa soprattutto della fase di contenimento. Se nella ripresa la Samp cresce vistosamente è anche per merito suo.

Barreto 6 - E' fra i principali 'responsabili' della crescita doriana nel secondo tempo. Prima frazione in difficoltà, poi inizia a tappare ogni buco con una costanza e un'abnegazione encomiabili. 

Fernando 5,5 - Il brasiliano dirige il gioco e cerca di tenere a bada gli scatenati centrocampisti avversari, ma non sempre ci riesce vista anche la giornata di grazia di Vives. 

Ivan 5 - L'asse di sinistra doriano in fase di ripiegamento soffre terribilmente il magic moment di Bruno Peres, il giovane slovacco non garantisce a Regini la copertura necessaria per tenere a bada il brasiliano. Dal 61' Correa 5,5 - Zenga lo mette in campo chiedendogli il cambio di passo ma l'argentino va troppo ad intermittenza per fare davvero la differenza.

Soriano 6 - Fra i doriani è quello che più cerca di cambiare passo, di crearsi occasioni pericolose. Non riesce a pungere come sa, ma l'impegno è davvero encomiabile. Dall'81' Rodriguez s.v.

Eder 5 - Rifornimenti davanti non ne arrivano tantissimi, il brasiliano però sfrutta male le poche occasioni capitate, anche a causa dell'ottima marcatura da parte dei centrali avversari. 

Muriel 5 - Si vede pochissimo, non la tocca neanche per sbaglio. Può cambiare la partita in un attimo, ma quando sta così è davvero difficile. 

All. Zenga 5 - La Sampdoria subisce la forza d'urto del Torino e incassa come un pugile, poi c'è l'occasione di risalire la china ma si inceppa in fase offensiva. Sconfitta tutto sommato meritata, nonostante un secondo tempo di grandissima intensità. 

 

Arbitro Giacomelli 6 - Gestisce il match con sicurezza, non commette errori evidenti e fa scorrere bene una gara agonistica ma corretta. 

 

TABELLINO

TORINO-SAMPDORIA 2-0

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres (dal 75′ Zappacosta), Acquah (dall'83′ Benassi), Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti (dal 55′ Maxi López). A disp.: Castellazzi, Ichazo, Obi, Martínez, Jansson, Silva, Amauri, Prcić. All. Ventura

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Pereira, Silvestre, Moisander, Regini (dal 46′ Lazaros); Ivan (dal 61′ Correa), Fernando, Barreto; Soriano (dall'81′ Rodríguez); Éder, Muriel. A disp.: Puggioni, Brignoli, Mesbah, Krstičić, Carbonero, Zukanović, Rocca, Cassano. All. Zenga

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste.

Marcatori: 18′ Quagliarella, 24′ Quagliarella.

Ammoniti: Regini (S), Acquah (T), Vives (T), Fernando (S)

Espulsi: -




Commenta con Facebook