• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-VERONA

Moralez illude, Pisano ristabilisce l'equilibrio


Luca Toni (Getty Images)
Giorgio Elia

20/09/2015 17:03

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-VERONA:

 

ATALANTA

Sportiello 6,5 - Risponde presente su Pazzini, evitando il punto dello svantaggio. Nessuna responsabilità sul gol di Pisano.

Masiello 6,5 - Non sbaglia nulla in fase difensiva ed è puntuale con le sue discese sulla fascia destra. Dal 82' Raimondi 5 - Perde Pisano nel pari veronese.

Stendardo 6,5 - Annienta Toni non permettendo al bomber del Verona alcun tipo di giocata, non faticando poi nella marcatura su Pazzini.

Paletta 6 - Buona l'intesa con Stendardo e le scelte di intervento. In maniera involontaria si rende protagonista dell'episodio che taglia fuori dalla partita Toni.

Bellini 6 - Pensa più a difendere che ad attaccare, ma lo fa con la solita sicurezza.

Grassi 6,5 - Il ragazzo ha ottima personalità e non si tira indietro dall'inserirsi in area di rigore avversaria sfiorando anche il gol nel primo tempo, restando comunque attento in fase di interdizione. Dal 77' Cigarini s.v.

De Roon 5,5 - L'olandese gode di ottimo senso tattico davanti alla difesa, recupera un buon numero di palloni, ma deve ancora lavorare sull'intesa con i compagni. Diverse le imbucate prive di successo nella sua partita. Lascia comunque ben sperare. 

Kurtic 6,5 - Preciso lavoro da mezzala per lo sloveno che recupera un buon numero di palloni garantendo pronte ripartenze alla squadra, senza disdegnare la conclusione personale. 

Moralez 7 - Ha l'unico limite di innamorarsi a tratti troppo del pallone, ma l'argentino con la sua velocità e la sua capacità di saltare l'uomo è una spina sul fianco sinistro del Verona. Chiedere a Souprayen. Segna la rete che regala la momentanea illusione dei tre punti.

Denis 6 - Torna titolare e si batte come un leone in area di rigore con i due centrali del Verona. Manda alle stelle una buona occasione nel primo tempo, sfiora il gol a più riprese con poca fortuna. Dal 62' Monachello 6 - Tanto impegno e movimento per lui, ma poche occasioni di affacciarsi dalle parti di Gollini.

Gomez 6,5 - Si vede poco nel primo tempo, poi si accende e determina il successo dei suoi. 

Allenatore Reja 6 - La partita la fa la sua squadra che ha il merito di crederci, ma non mantiene alta la concentrazione facendosi beffare. Premiato il coraggio nel lanciare il giovane Grassi, autore di una prestazione positiva. 

 

VERONA

Gollini 6,5 - Salva su una conclusione deviata di Moralez e su Gomez, non può nulla sulla rete che sblocca lo 0-0.

Pisano 7 - Un paio di buone diagonali difensive, poi determinante con la rete del pari nel recupero.

Moras 7 - Giganteggia in area di rigore. Perfetto nella scelta del tempo di intervento, mostra sicurezza anche nella gestione della sfera di gioco. 

Marquez 7 - Ad inizio di partita tarda a prendere le misure a Denis poi però fa valere tutta la sua esperienza e la sua classe, divenendo muro invalicabile. Dal 70' Bianchetti 6 - Bada al sodo, allontanando i pericoli dalle parti di Gollini.

Souprayen 5 - Troppo irruento negli interventi su Moralez. Prende un giallo che ne limita la partita, rischiando in un paio di circostanze la doppia ammonizione. 

Sala 5 - Si vede poco nel pomeriggio bergamasco e il gioco della squadra ne risente. Dal 91' Siligardi s.v.

Viviani 6 - Lavora in fase di interdizione e prova a gestire i tempi della manovra di gioco con precisione. Le sue traiettorie sui calci piazzati sono sempre pericolse. 

Greco 6 - Con Viviani in campo lavora maggiormente in fase di recupero del pallone.

Gomez 6 - Più attivo e volenteroso di Jankovic prova a dettare linee di passaggio con i suoi movimenti, impegnandosi molto anche in fase di non possesso e ripiegamento.

Toni 5,5 - Passa più tempo a terra per gli interventi dei centrali avversari che a provare a tornare utile per la squadra in attacco. Limitato da Stendardo, viene messo fuori gioco da un contrasto con Paletta. Dal 25' Pazzini 5 - Gli capita l'occasione ghiotta per rompere l'equilibrio della partita ma non calcia benissimo, favorendo l'intervento di Sportiello.

Jankovic 4 - Nessuna azione degna di nota, fuori dalla partita. Conclude la sua giornata negativa facendosi espellere nella ripresa. 

Allenatore Mandorlini 6 - La sua squadra pensa soprattutto a non prenderle, dovendo anche subire le defezioni in corso di due pedine importanti come Toni e Marquez. Grande carattere nel crederci fino alla fine, riacciuffando gli avversari all'ultimo respiro.

Arbitro Maresca 6 - Buona la gestione dei cartellini e la lettura delle azioni di gioco. Tiene sempre in pugno la partita. 

 

TABELLINO

ATALANTA-VERONA 1-1

ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Masiello A. (dall'82' Raimondi), Paletta, Stendardo, Bellini; Kurtic, De Roon, Grassi (dal 77' Cigarini); Moralez, Denis (dal 62' Monachello), Gomez. A disp.: Bassi, Radunovic, Toloi, Dramè, Conti, Carmona, Cherubin, Migliaccio, D'Alessandro. All. Reja

VERONA (4-3-3): Gollini; Pisano, Moras, Marquez (dal 70' Bianchetti), Souprayen; Sala (dal 91' Siligardi), Viviani, Greco; Juanito Gomez, Toni (dal 25' Pazzini), Jankovic. A disp.: Rafael, Coppola, Helander, Albertazzi, Winck, Romulo, Zaccagni, Wszolek, Ionita. All. Mandorlini

Arbitro: Maresca

Marcatori: 89' Moralez (A), 97' Pisano (V)

Ammoniti: 13' Souprayen (V), 47' p.t. Jankovic (V), 49' Sala (V), 54' De Roon (A), 78' Gollini (V), 85' Raimondi (A), 94' Monachello (A)

Espulsi: 79' Jankovic (V)




Commenta con Facebook